rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Massa Lombarda

Massa Lombarda, seconda fase del progetto "Bicisicura"

Riprende il via a Massa Lombarda "BiciSicura": il primo lotto di targhe a disposizione dei cittadini sono esaurite in 3 giorni e di fronte a questo interesse e richiesta, l'Amministrazione Comunale ha deciso di rifinanziare l'iniziativa

Riprende il via a Massa Lombarda “BiciSicura”: il primo lotto di targhe a disposizione dei cittadini sono esaurite in 3 giorni e di fronte a questo interesse e richiesta, l'Amministrazione Comunale ha deciso di rifinanziare l'iniziativa prevedendo un nuovo acquisto di 230 kit. Il progetto ha l'obiettivo di rendere identificabili le biciclette e fungere così da deterrente per il furto oltre a facilitarne l'eventuale restituzione al proprietario in caso di ritrovamento.

Il kit antifurto è composto da:
un’etichetta adesiva in polipropilene speciale con un codice identificativo e personale, indelebile, anti-effrazione ed automarcante da apporre sul telaio della bicicletta;
il libretto su cui riportare i dati della bicicletta (numero di targa, numero telaio, descrizione, marca) e quelli del proprietario, da conservare per il riconoscimento della bicicletta ritrovata a seguito dell’eventuale furto o smarrimento;
le istruzioni per comunicare i dati della bicicletta e del proprietario al "Registro Italiano Biciclette" (Rib) : un sistema informativo consultabile su internet o telefonicamente dalle Polizie Municipali, dalle forze dell'ordine e dall'iscritto al servizio in caso di ritrovamento della bicicletta rubata o smarrita. Dal momento della registrazione i dati registrati sul RIB consentiranno di collegare la bici ritrovata al proprietario che l'aveva precedentemente iscritta.

Dice il sindaco Linda Errani “Siamo particolarmente soddisfatti dell'attenzione e dell'interesse manifestati dai cittadini nei confronti del progetto. Si tratta di uno strumento semplice, efficace ed economico attraverso il quale intendiamo promuovere l'uso della bicicletta come mezzo di trasporto in città, introducendo un sistema di contrasto ai furti che ha ottenuto importanti risultati nella realtà in cui è stato già adottato come Modena e Reggio Emilia. Allo stesso tempo è uno dei modi per sostenere, favorire e accompagnare la mobilità dolce e sostenibile a cominciare dall'uso della bicicletta per gli spostamenti quotidiani”.

I kit sono nuovamente in distribuzione presso il Centro Comunicazione Ascolto – U.r.p. con un contributo dei cittadini alle spese di acquisto pari a € 3,00.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massa Lombarda, seconda fase del progetto "Bicisicura"

RavennaToday è in caricamento