Massa Lombarda, ultimo appuntamento per il progetto "Mio tuo nostro"

Ai partecipanti sarà chiesto di votare le proposte per definire l'ordine di priorità con cui avviarle.

Il progetto “Mio tuo nostro” giunge all'ultimo appuntamento pubblico: “In conclusione” è dunque il titolo dell'assemblea che si terrà sabato alle 10 nella sala del Carmine di Massa Lombarda, in via Rustici 2. In tale occasione saranno presentate alla cittadinanza le proposte relative ai luoghi su cui si attiveranno azioni sperimentali di gestione condivisa. Ai partecipanti sarà chiesto di votare le proposte per definire l'ordine di priorità con cui avviarle.

“Mio tuo nostro - Attiviamoci per migliorare aree e spazi pubblici” è il percorso partecipativo che il Comune di Massa Lombarda ha avviato a dicembre 2015 grazie a un contributo ottenuto con la partecipazione al bando 2015 della LR 3/2010. Il progetto ha l'obiettivo di ridefinire le regole sull’uso dei beni comuni urbani, promuovere pratiche locali di cittadinanza attiva, confrontarsi con cittadini ed associazioni sulla cura condivisa di aree verdi e spazi pubblici, per poi giungere, dopo un periodo di sperimentazione, alla modifica del regolamento di polizia locale, con un nuovo regolamento di condivisione dei beni comuni, soprattutto con attenzione alla tutela dell’ambiente urbano e all’utilizzo di spazi e aree pubbliche.

L'intenzione dell'Amministrazione di creare un confronto su tali tematiche è scaturita da un lato dall'esigenza, sempre più incalzante, di gestire un ingente patrimonio pubblico (con costi corrispondenti al 16,5% circa del bilancio annuale), dall'altro dalla volontà di rispondere alle sollecitazioni di associazioni e singoli cittadini, disponibili a mettersi in gioco per migliorare aree e spazi pubblici.

“Questo progetto ha anche l'obiettivo di riscoprire l'orgoglio di essere massese e offre a ognuno la possibilità di rendersi attivamente protagonista della crescita della nostra città - dichiara il sindaco Daniele Bassi -. L'Amministrazione comunale intende ascoltare, condividere e confrontarsi con le migliori idee che chi vive questa città può portare”.

Queste le principali questioni affrontate da “Mio tuo nostro”: la mappatura partecipata dei beni comuni urbani; la raccolta di idee e proposte; il confronto tra gruppi e singoli cittadini interessati ad azioni concrete sullo stesso spazio pubblico, che ha portato alla raccolta di diverse proposte di collaborazione.

Le attività di “Mio tuo nostro” si sono strutturate attraverso un programma di iniziative e incontri dedicati ad associazioni del territorio e cittadini, organizzate in tre fasi, ognuna con le proprie specificità: si è partiti dalla condivisione, la fase che si concluderà sabato, per concordare gli obiettivi del progetto con le realtà sociali e i soggetti organizzati del territorio, diffondere le informazioni relative al percorso, creare interesse e incentivare la partecipazione; seguirà lo svolgimento, per mettere in campo azioni e stimolare meccanismi di ascolto e confronto tra istituzioni, attori e popolazione, far emergere idee, proposte e scenari, avviare azioni sperimentali su alcuni beni pubblici urbani; infine la conclusione per presentare i risultati del percorso, sottoporre alla comunità un quadro di sintesi delle proposte emerse, e definire tramite votazione un ordine di priorità da consegnare all’Amministrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lavoro svolto durante questi mesi di attività e i materiali prodotti durante gli incontri pubblici sono consultabili sul sito www.miotuonostro.it.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento