menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matrix e allagamenti, l'Unione chiede di riesaminare il progetto

Il testo chiede che la Regione Emilia-Romagna proceda a riaprire la procedura tecnica di VIA e a riesaminare l’intero progetto di ODA alla luce dei nuovi elementi emersi

Giovedìsi è svolto il Consiglio dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna. In apertura della seduta la presidente del Consiglio Mirta Battaglia ha ricordato la recente strage di oltre 140 studenti del campus universitario di Garissa in Kenya. Dopo aver condannato l'orrendo attentato terrorista, il Consiglio ha osservato un minuto di silenzio. Infine, il Consiglio ha approvato in modo unanime, con il voto favorevoli di tutti i consiglieri, un ordine del giorno sull'insediamento a Conselice dell'impianto di recupero rifiuti speciali (Matrix) da parte della Società Officina dell'Ambiente.

Il testo chiede che la Regione Emilia-Romagna proceda a riaprire la procedura tecnica di Via e a riesaminare l’intero progetto di Officina dell'Ambiente alla luce dei nuovi elementi emersi con la recente alluvione in base ai quali il territorio in cui dovrebbe sorgere l’impianto risulterebbe inadatto a tale destinazione per il pericolo di esondazioni ed alluvioni. L’Ordine del giorno approvato impegna anche il presidente e la giunta dell’Unione a manifestare e ribadire nelle sedi opportune la valutazione - peraltro già espressa - circa l'incompatibilità dell'insediamento dell'impianto sotto il profilo della sostenibilità sociale e democratica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento