menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi focolai di Covid in due cra faentine: positivi quasi tutti gli ospiti e tanti decessi

Per quanto concerne la situazione all'ospedale civile di Faenza, "non ci sono criticità significative, con una situazione sotto controllo per quanto riguarda sia le positività tra pazienti e personale"

Sono ben 272 i nuovi positivi nell'ultima settimana nel territorio comunale di Faenza. Risente del dato l'aumento dei contagiati in alcune case di riposo. A fare il punto è il sindaco Massimo Isola: "Ci troviamo in questi giorni nel pieno degli effetti provocati dai focolai covid nelle residenze per anziani Santa Teresa e Fontanone. Abbiamo sperato, ma l’esperienza insegna che in quel tipo di strutture, nonostante la messa in campo di procedure straordinarie, una volta che si è innescato un focolaio è difficilissimo contenerne la diffusione. Succede in Italia e nel mondo, così a Faenza, prima a Santa Teresa - contagiati tutti gli ospiti e la quasi totalità degli operatori - e in questi giorni anche al Fontanone, al momento con positivi i due terzi degli ospiti ed un terzo del personale".

"Anche i 52 nuovi positivi di martedì e i 48 di mercoledì fanno riferimento in larga parte a contagi della struttura di viale stradone. Finalmente iniziano però a tornare al lavoro i dipendenti che nel frattempo si sono negativizzati - prosegue il primo cittadino -. L’esito inevitabile è una nuova risalita dei casi settimanali a 272 (per un totale da inizio pandemia di 2.140 persone positive al covid) e purtroppo, essendo stata coinvolta così duramente popolazione anziana con patologie pregresse, 7 nuovi decessi. Ai familiari colpiti negli affetti più cari le più sentite condoglianze, mie personali e dell’amministrazione comunale".  

Per quanto concerne la situazione all'ospedale civile di Faenza, "non ci sono criticità significative, con una situazione sotto controllo per quanto riguarda sia le positività tra pazienti e personale, sia rispetto l'incidenza del covid sull'andamento ordinario delle attività. Ovviamente l'ospedale sta lavorando a pieno ritmo a causa dell'alto numero di positivi anziani che ha alzato la soglia di ospedalizzazione. A questo proposito, proprio mercoledì mi sono recato all'ospedale per un confronto con la dirigenza ospedaliera".
 
Capitolo scuole: "La pausa natalizia speriamo aiuti a risolvere i casi di positività che costringono diverse classi alla didattica a distanza. In questo momento risultano in dad: per la primaria due classi della Don Milani, due alla Tolosano, quattro alla Martiri di Cefalonia e una a Granarolo. Per le secondarie di primo grado sette classi alla scuola Europa (due di queste finiscono oggi la quarantena) una alla Cova-Lanzoni, una alla Bendandi. All’istituto comprensivo Carchidio Strocchi sono in didattica a distanza 4 classi. È a casa anche una sezione alla scuola d’infanzia Giardino dei sogni. Si tratta in ogni caso di contesti tutti sotto controllo". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento