Cronaca Faenza

Cuscini stupefacenti sparsi in casa: maxi sequestro di droga a Faenza

Le indagini non sono concluse: gli inquirenti stanno ricostruendo il canale che ha portato la droga fino a Faenza

In diversi angoli di casa aveva occultato diversi “cuscini” di marijuana, per un peso che sfiora i cinque chili. In cucina, invece, aveva occultato 50 grammi di cocaina. Un operaio faentino quarantenne, domiciliato nel centro di Faenza, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia manfreda, al comando del capitano Cristiano Marella, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'arresto è frutto di un'attività investigativa iniziata alcuni mesi fa e che ha trovato epilogo nella tarda serata di venerdì, quando i militari hanno deciso di presentarsi nell'abitazione del sospettato. Il valore dello stupefacente sequestrato si aggira intorno ai 60mila euro: secondo il “borsino” dell'Arma, la cocaina viene venduta ad oltre 100 euro al grammo, mentre la marijuana a circa 10 euro al grammo. Durante la perquisizione sono stati sequestrati anche 2mila euro, proventi dell'attività di spaccio, e il materiale per il confenzionamento degli stupefacenti. Le indagini non sono concluse: gli inquirenti stanno ricostruendo il canale che ha portato la droga fino a Faenza. Non si esclude la provenienza dalla Spagna. L'indagato si trova in carcere a disposizione della magistratura (il pm Stefano Stargiotti). Il gip Piervittorio Farinella ha quindi confermato la misura carceraria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuscini stupefacenti sparsi in casa: maxi sequestro di droga a Faenza

RavennaToday è in caricamento