Caccia a meccanici, massaggiatori, parrucchieri e estetisti in nero: controlli nelle case

Si tratta di un’attività che negli ultimi mesi è stata intensificata, accogliendo la richiesta congiunta delle associazioni di categoria Cna e Confartigianato

Continuano sul territorio della Bassa Romagna i controlli della Polizia Locale per contrastare l’abusivismo nelle attività artigianali. Un’attività che negli ultimi mesi è stata intensificata, accogliendo la richiesta congiunta delle associazioni di categoria Cna e Confartigianato: le amministrazioni comunali della Bassa Romagna sono infatti da tempo impegnate nella definizione di una strategia condivisa con tutte le associazioni di categoria per il rilancio, la valorizzazione e la salvaguardia del mondo imprenditoriale locale, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese.

Sono state verificate più di 25 segnalazioni, solo nei mesi di maggio e giugno, con controlli nelle abitazioni di presunte parrucchiere, estetiste, fisioterapisti e officine meccaniche e sono state acquisite numerose informazioni dai vicini o le persone che potevano fornire informazioni utili. Le pubblicità e gli annunci sui siti e canali online sono continuamente monitorati e con le informazioni vengono effettuati dei controlli incrociati con gli uffici interessati. Si tratta di una attività di controllo particolarmente complessa che vede spesso l’azione congiunta con le altre forze di polizia e con la Guardia di finanza, nell’ambito della consolidata collaborazione presente nella provincia di Ravenna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il settore dell’artigianato è notoriamente uno dei più esposti alla concorrenza sleale. I comparti maggiormente colpiti dalle irregolarità sono tra gli altri parrucchieri, estetiste, officine meccaniche, le attività di trasporto. La Polizia Locale della Bassa Romagna è impegnata quotidianamente nel controllo delle segnalazioni che pervengono dalle associazioni di categoria e dai privati cittadini. Attività di controllo che non si è arrestata nemmeno nel periodo di quarantena, ma anzi ha visto gli agenti del nucleo commercio maggiormente impegnati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento