menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Medicina a Ravenna, la proposta: "Aumentare i posti per il corso universitario"

La richiesta di aumentare i posti nasce dall'esigenza di far fronte alla crisi sanitaria dovuta alla pandemia Covid-19

Aumentare i posti per i futuri medici. Gli organi di Ateneo, lo scorso febbraio, hanno approvato per l'anno scolastico 2020/21 un totale di 150 (75+75) posti per i Corsi di Medicina e Chirurgia a Forlì e a Ravenna, aggiungendosi ai 374 per la sede di Bologna e ai 90 di Medicina in inglese (Medicine and Surgery). Martedì il Senato accademico, su proposta del Rettore e dopo aver sentito informalmente il Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia e i Direttori dei Dipartimenti di area medica per le verifiche interne volte ad accertare l’esistenza delle necessarie risorse materiali e immateriali, ha espresso parere favorevole sulla richiesta da avanzare al Ministero dell'Università e della Ricerca di aumentare il potenziale formativo dei due nuovi corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, sedi di Forlì e di Ravenna.

La richiesta di aumentare i posti per ciascun nuovo corso da 75 a 95, per un totale di 190 posti e che nasce dall'esigenza di far fronte alla crisi sanitaria dovuta alla pandemia Covid-19, sarà possibile grazie al progetto di integrazione che coinvolge la Regione, gli enti del territorio e tutte le città su cui insiste il multicampus dell’Università di Bologna. Uno sforzo corale che permetterà di sostenere in maniera solida e robusta la qualità dei nuovi corsi e il reclutamento di docenti e personale tecnico amministrativo, oltre alla realizzazione degli spazi e delle attrezzature necessari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento