rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Cervia

Mega vincita alla videolottery. Il giudice obbliga la Snai a pagare

Il 16 aprile scorso in un punto Snai di Cervia grazie a una videolottery aveva vinto un jackpot del valore nominale di quasi 11 milioni, benché il tetto per questo tipo di giochi sia di mezzo milione

Il 16 aprile scorso in un punto Snai di Cervia grazie a una videolottery aveva vinto un jackpot del valore nominale di quasi 11 milioni, benché il tetto per questo tipo di giochi sia di mezzo milione. Non era il solo: un'anomalia del sistema, in quel giorno, 'illuse' molte persone di essere diventate milionarie, in varie parti d'Italia. Quella somma, però, gli era stata negata da Snai, a cui quella vincita non risultava. Ora l'uomo, un cuoco albanese di 35 anni, si è visto riconoscere dal giudice Cesare Santi del Tribunale civile di Ravenna la possibilità di ricevere immediatamente 500 mila euro, ovvero il massimale riconosciuto dallo Stato.


Se il pagamento non dovesse avvenire, si legge nel decreto ingiuntivo emesso ieri, il giudice ha autorizzato l'esecuzione provvisoria. Ai legali dell'uomo, Massimiliano Nicolai e Cristina Amadori del Foro di Ravenna - sono state riconosciute le spese professionali. La Snai potrà opporsi alla decisione entro 40 giorni dalla notifica dell'atto. Il biglietto milionario originale riportante la dicitura "incassare il denaro dal cassiere" - si legge nel ricorso dei due legali - è custodito dal notaio Riccardo Montanari di Cervia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mega vincita alla videolottery. Il giudice obbliga la Snai a pagare

RavennaToday è in caricamento