Cronaca

Parte il progetto "Roadpol": intensificati i controlli della Polizia sulle strade ravennati

Anche la Polizia Stradale di Ravenna partecipa al progetto internazionale che ha l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti

Una serie di operazioni internazionali congiunte per contrastare le violazioni commesse durante la guida. Nell’ambito del progetto “Roadpol – European Roads Policing Network”, una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali nata sotto l’egida dell’Unione Europea alla quale aderiscono quasi tutti i paesi membri, oltre a Svizzera, Serbia, Turchia e in qualità di osservatore la Polizia dell’Emirato di Dubai, è stata programmata l’operazione “Focus on the Road” (concentrarsi sulla strada), che si svolgerà dal 16 al 22 settembre.

La cooperazione tra le polizie stradali europee ha l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti, così come previsto dal Piano d’Azione Europeo 2021 – 2030. Tale attività si sviluppa attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto alle violazioni commesse durante la guida, e alla effettuazione di specifiche campagne di informazione in tutto il continente europeo, con particolare attenzione ad alcune aree, ritenute strategiche.

Nel corso dell'iniziativa, programmata su tutte le arterie stradali europee di grande viabilità, verranno intensificati i controlli per verificare il rispetto del corretto utilizzo alla guida di determinati dispositivi, quali telefoni cellulari e cuffie sonore. In tale contesto la Sezione Polizia Stradale di Ravenna ha predisposto, sul territorio di propria competenza, una serie di specifici servizi che si svolgeranno per l’intera settimana nell’arco di tutte le ventiquattro ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte il progetto "Roadpol": intensificati i controlli della Polizia sulle strade ravennati

RavennaToday è in caricamento