Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Sfama gratuitamente 50 persone al giorno: Mensa Amica a rischio chiusura

E il sindaco replica: "È nostra intenzione convocare un tavolo comunale delle povertà coordinato dall’assessorato alle politiche sociali"

"Dopo almeno tre anni che chiedo di essere sostenuta nella gestione quotidiana della Mensa Amica e dopo le tante rassicurazioni verbali, ho protocollato una lettera in Comune e l'ho letta nell'assemblea della Consulta del Volontariato di Cervia. Non è stato un passo facile da fare, non è nel mio carattere forzare la mano in questo modo, ma troppe persone dipendono dai servizi forniti da Mensa Amica ed Emporio Solidale per non tentare il tutto per tutto". La presidente dell'associazione 'Un posto a tavola' Silvia Elena Berlati, che a Cervia gestisce Mensa Amica e l'Emporio Solidale, ha lanciato un appello disperato tramite una lettera.

"Mensa Amica serve gratuitamente una cinquantina di persone al giorno e 65 nuclei famigliai (circa 200 persone) vengono serviti, semrpe gratuitamente, settimanalmente dall'Emporio - si legge nella lettera - L'organizzazione della Mensa, dopo più di 12 anni di gestione di solo volontariato, ha bisogno della presenza di una persona che ne organizzi l'attività giornaliera sollevando la dirigenza della presenza quotidiana. Per questi motivi sono state presentate all'amministrazione due richieste separate di finanziamento, pari a 30mila euro per Un posto a tavola e 40mila euro per l'Emporio. Il non accoglimento di tali richieste comporterà la chiusura di Mensa Amica e l'abbandono del ruolo di capofila, e pertanto di aiuto sifgnificativo, nella gestione dell'Emporio a partire da maggio 2020".

"La mensa è una delle possibili risposte che il terzo settore, in collaborazione con i servizi comunali, può mettere in campo come contrasto alla povertà e alle disuguaglianze sociali - replicano il sindaco Massimo Medri e l'assessore al volontariato Bianca Maria Manzi - Negli ultimi tempi sono sorte nuove forme di marginalità e questa amministrazione si è da subito impegnata ad analizzare alcuni fenomeni e a cercare delle soluzioni. È nostra intenzione convocare un tavolo comunale delle povertà coordinato dall’assessorato alle politiche sociali per aumentare la consapevolezza sulla realtà dello spreco e delle povertà e per avviare politiche strutturali che indirizzino le azioni da parte dei cittadini, delle associazioni e delle imprese. Gli incontri con Mensa Amica ed Emporio Solidale sono sempre stati continui. Il mese scorso eravamo in attesa di una risposta sulla possibilità di gestione unitaria e collaborativa di queste due realtà. Pertanto, siamo rimasti stupiti dell'accelerazione tramite i mezzi social di questo processo che questa nuova amministrazione aveva avviato con impegno. Ci incontreremo presto per riprendere il dialogo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfama gratuitamente 50 persone al giorno: Mensa Amica a rischio chiusura

RavennaToday è in caricamento