menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il negozio dona un anno di cibo gratis alla mensa solidale degli "invisibili" Piccola Betlemme

Gli ospiti sono persone “di strada”, uomini e donne che vivono per un motivo o per un altro ai margini della società, i cosidetti “invisibili”

Si arricchisce di un nuovo importante sostegno il progetto “Piccola Betlemme”, attivo da ormai due anni nella città di Faenza. Conad La Filanda ha infatti deciso di effettuare una donazione pari a un anno di forniture di viveri alla cucina solidale, che ogni domenica e venerdì serve sessanta pasti caldi ad altrettante persone in difficoltà nei locali della parrocchia di Sant'Antonino, nel quartiere Borgo Durbecco.

Gli ospiti sono persone “di strada”, uomini e donne che vivono per un motivo o per un altro ai margini della società, i cosidetti “invisibili”. Persone che trovano non solo cibo, anche da asporto, ma soprattutto calore umano. Piccola Betlemme significa “casa del pane” e dopo un periodo di distribuzione di cibo itinerante, in cui i responsabili andavano alla ricerca di queste persone invisibili, l’iniziativa ha messo radici stabili. Lo sviluppo del progetto tenta di coinvolgere anche gli stessi ospiti, dal momento che nelle fragilità, normalmente, la dignità è il primo passo per il riappropriamento della autosufficienza personale. Chi è interessato viene coinvolto alla collaborazione nella gestione della cucina e della sala pranzo per far in modo che si crei quel focolare domestico che non conoscono più, o non hanno mai potuto conoscere. L’auspicio è quello di dare all’iniziativa una continuità giornaliera: per questo l’iniziativa è aperta a tutti coloro che intendono dare un contributo e agli sponsor che ritengono di donare cibo e materiali.

“Non vogliamo solo dare assistenza - dicono i responsabili Camilla Marangon e Luca Venturi, marito e moglie - ma innescare un processo di condivisione e crescita, che faccia sì che, come dice Papa Francesco, nessuno si lasci rubare la speranza. Siamo orgogliosi che Maurizio Pelliconi, responsabile del Conad La Filanda, abbia condiviso questo nostro ideale, con un atto di solidarietà concreto”.

mensa-volti-sfocati-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento