menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stangata al comandante di un mercantile straniero: carburante troppo inquinante

L’azione rientra nella quotidiana, continua, attività degli Ispettori della locale Autorità marittima e nel più ampio alveo dei controlli ambientali di competenza del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera

Salatissimo il conto pagato dal comandante di un mercantile straniero al tavolo dei controlli antinquinamento eseguiti quotidianamente dai militari della sezione “Sicurezza della Navigazione” della Capitaneria di Porto di Ravenna. In violazione della normativa comunitaria che disciplina i limiti del tenore di zolfo dei combustibili per uso marino, sviluppatasi anche a garanzia della salubrità dell’aria delle città portuali, una nave da carico battente bandiera estera è stata trovata senza un'adeguata quantità di gasolio marino a basso impatto ambientale per l’alimentazione dei generatori di energia elettrica.

Destinataria della sanzione amministrativa di 30mila euro, l’unità è stata anche sottoposta a fermo amministrativo fino all’avvenuta prova dell’imbarco di un combustibile conforme prima della partenza. L’azione rientra nella quotidiana, continua, attività degli Ispettori della locale Autorità marittima e nel più ampio alveo dei controlli ambientali di competenza del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento