Spostato il mercato a Marina di Ravenna: "Il Comune ci ripensi e si confronti coi residenti"

E' stata approvata nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale la delibera per l’istituzione della ztl estiva su viale delle Nazioni e strade limitrofe

E' stata approvata nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale la delibera per l’istituzione della ztl estiva su viale delle Nazioni e strade limitrofe, nel tratto ‘storico’ di Marina di Ravenna in cui si svolgono i mercatini serali. Insieme è stata approvata, come propedeutica allo spostamento del mercato comunale, anche l’estensione dell’area pedonale al tratto di viale delle Nazioni, oltre piazza Dora Markus in direzione del Canale Candiano. La cosa ha subito suscitato alcune polemiche da parte di comitato cittadino, pro loco e consiglio territoriale.

"Siamo letteralmente allibiti che si dia per assodato lo spostamento del mercato comunale in orario serale in viale delle Nazioni, in quanto su questo punto si era aperta con la cittadinanza e i suoi rappresentanti un momento di confronto anche a seguito della presentazione di una petizione della cittadinanza che chiedeva ben altro, ovvero lo spostamento del mercato comunale nell’originale sede di piazza Marinai d’Italia e via Vecchi - commentano Stefano Gardini, presidente Comitato Cittadino Marina di Ravenna, Marino Moroni, presidente Pro Loco Marina di Ravenna, e Roberta Mingozzi, presidente Consiglio Territoriale del Mare - Tutto questo senza un confronto con la cittadinanza, senza un passaggio consultivo in consiglio territoriale, senza nemmeno una comunicazione della decisione presa ai rappresentanti dei cittadini con i quali si era aperta la discussione a seguito della petizione presentata circa un anno fa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ancora una volta Marina di Ravenna si trova con decisioni calate dall’alto, per interessi che non sono quelli dei residenti, senza confronto, senza condivisione delle scelte, senza alcun rispetto della volontà dei cittadini - continua la lettera - Riteniamo pertanto questo modo di procedere, a cui Marina di Ravenna è purtroppo abituata, l’ennesimo vulnus al confronto costruttivo: ancora una volta interessi terzi vengono anteposti alle legittime istanze della cittadinanza, ancora una volta scavalcate tutte le rappresentanze territoriali, senza nemmeno il coraggio democratico di presentarsi ad illustrare la scelta, a spiegare perché la petizione viene disattesa. Attendiamo pertanto che l’amministrazione torni su questa decisione, che riapra il confronto e che finalmente risponda positivamente alle legittime istanze del paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • Aggredita e picchiata: uomo in fuga nei campi, scattano le ricerche

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento