Mercato ambulante: continuano l'iniziative contro gli sprechi e a favore della differenziata

Si raccoglie cibo avanzato per l'asilo "Re di Girgenti" e gli operatori di Hera raccolgono i rifiuti differenziati da ogni bancarella

Prosegue, al mercato ambulante di Ravenna, il progetto frutto di un’importante collaborazione tra associazioni di categoria degli ambulanti, l'asile “Re di Girgenti”, la cooperativa “Persone in Movimento”, Legambiente, il comune di Ravenna (Assessorati Politiche Sociali e Ambiente) e Gruppo Hera, che coinvolge gli operatori del mercato in azioni volte alla diminuzione degli sprechi alimentari e all’aumento della raccolta differenziata. Obiettivo di questo progetto è creare una rete solidale e sostenibile sul territorio, tra soggetti diversi, oltre a sensibilizzare sugli aspetti ambientali ma soprattutto sociali connessi allo spreco alimentare. Un ruolo importante è svolto dai volontari della Cooperativa “Persone in movimento” che affiancano e agevolano gli ambulanti nello svolgimento delle attività legate all’iniziativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine di ogni giornata di mercato, gli ambulanti inseriscono frutta, ortaggi e alimenti, che devono essere consumati in brevi periodi, in cassette all’interno del proprio stallo. I volontari dopo aver valutato l’idoneità dei cibi li radunano in un unico punto, il Banco di Solidarietà. In seguito i cibi vengono portati all’asilo notturno Re di Girgenti di Ravenna, dove sono impiegati per preparare i pasti alle persone in momentanea difficoltà economica e sociale. Sul fronte della raccolta dei rifiuti, il mercato è stato protagonista di un cambiamento importante. In precedenza, gli ambulanti svolgevano la raccolta differenziata utilizzando cassonetti stradali. Ora invece sono serviti dalla raccolta domiciliare. Gli operatori del mercato infatti raccolgono carta/cartone, plastica, cassette di legno e di plastica, scarti alimentari all’interno dei propri stalli. A fine mercato addetti di Hera passano, di box in box, a raccogliere tutti i rifiuti. Inoltre, per dare un’ulteriore opportunità agli ambulanti e ai frequentatori del mercato di poter smaltire i rifiuti differenziati e indifferenziati, Hera ha collocato due isole ecologiche di base in via Cassino e via Berlinguer, con contenitori per la raccolta di carta-cartone, plastica, vetro, organico e rifiuto indifferenziato. Dalla partenza del progetto (dicembre 2015), sono stati raccolti 6.410 chili di carta/cartone; 3.260 chili di plastica, 8.420 chili di organico e 4.220 chili di legno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

  • Finisce con le ruote nello scavo del cantiere stradale e si schianta contro un escavatore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento