Emozione in Cattedrale per la messa in ricordo di Mirco Coffari e delle vittime del covid-19

Ghizzoni ha concelebrato con don Mario Di Massimo, assistente ecclesiastico della Consulta e con padre Johntin Lokang, parroco dell’Ospedale Santa Maria delle Croci

Foto di Massimo Argnani

Per Mirco Coffari e per tutti gli altri morti a causa dal Covid 19. Per i loro famigliari e anche per gli ammalati e il personale sanitario. L’arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni ha celebrato venerdì sera una santa messa in Cattedrale per ricordarli, affidare le persone decedute alla misericordia di Dio e pregare per chi lotta contro il virus.

L’iniziativa è stata organizzata dalla Consulta per le Aggregazioni Laicali di Ravenna e dall’Amci – sezione di Bologna, con le quali Mirco Coffari, presidente di Scienza e Vita Ravenna e Case Manager dell’Hospice Villa Adalgisa stroncato in dicembre dal virus, aveva organizzato nel gennaio dell’anno scorso importanti mostre sulla professione medica e su figure profetiche di medici come San Giuseppe Moscati e Takashi Paolo Nagai. Proprio da questa collaborazione e dal ricordo di Mirco è nata l’iniziativa dell’8 gennaio.

Ghizzoni ha concelebrato con don Mario Di Massimo, assistente ecclesiastico della Consulta e con padre Johntin Lokang, parroco dell’Ospedale Santa Maria delle Croci.

Foto di Massimo Argnani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • "Babbo, da dove viene la mia famiglia?": e lui ricostruisce 7 secoli di parenti in tutto il mondo

Torna su
RavennaToday è in caricamento