rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca

Minaccia l'ex amante con un coltello da caccia: lei si barrica nel bar dove lavora

Tratto in arresto, il 51enne è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Reati di stalking in aumento tra il 2015 e il 2016.

Respinto dall'ex amante, con la quale ha avuto una breve relazione extraconiugale, l'ha minacciata con un coltello da survival. Un operaio ravennate di 51 anni è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Savarna con l'accusa di stalking e porto d'arma bianca. L'episodio si è consumato nella prima serata di mercoledì in una località del forese, dove la donna, 40enne e sposata, si trovava nel bar dove lavora.

L’uomo non si era rassegnato alla fine della frequentazione, iniziata lo scorso agosto, ma subito troncata, e già altre volte aveva cercato con condotte petulanti e moleste di convincere la donna a rimettersi insieme. La malcapitata lo ha respinto con fermezza, ma l'ex è tornato alla carica con un grosso coltello da caccia, conficcandolo con violenza sul bancone del bar.

A questo punto la donna, spaventata, si è rinchiusa nella sala slot del locale, chiamando il 112. Immediatamente sul posto è giunta una pattuglia dell'Arma della stazione di Savarna che, grazie ad una sommaria descrizione resa dalla vittima, lo ha individuato nei pressi del bar. Subito ha cercato di negare, ma il suo stato di agitazione non poteva passare in osservato.

I militari così lo hanno blooccato. Grazie all’ausilio dei Carabinieri di Godo, i militari hanno recuperato lungo il tatto di strada percorso dall’aggressore il coltello utilizzato per minacciare la vittima. Era la prova definitiva. Tratto in arresto, il 51enne è stato condotto davanti al giudice e sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Dovrà attendere una nuova udienza.

STALKING, REATO IN CRESCITA - Tra il 2015 e i primi nove mesi del 2016, i carabinieri del comando provinciale di Ravenna hanno registrato un aumento delle denunce per violenza sessuale, violenza personale e minacce. Se l'anno scorso le persone arrstate erano state 25 e quelle denunciate 94, al 20 settembre di quest'anno gli arresti sono stati 43 e 57 le denunce. Nella maggioranza dei casi, gli aggressori sono italiani: il 57% in caso di maltrattamenti, il 54% in caso di violenza sessuale e il 71% in caso di atti persecutori.

image008-6

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia l'ex amante con un coltello da caccia: lei si barrica nel bar dove lavora

RavennaToday è in caricamento