menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di morte i Carabinieri, poi li prende a calci e pugni: in manette

E' stato necessario l’intervento di un’altra pattuglia per riuscire a bloccarla prima che potesse dileguarsi

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia-Milano Marittima, nel corso di un servizio perlustrativo per il controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza per i reati di oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale una 24enne transessuale peruviana domiciliata nel riminese.

Gli uomini della gazzella nella notte, intorno alle 3, nel tratto cervese della statale Adriatica, hanno controllato un’auto condotta da un italiano residente nel forlivese, con a bordo il peruviano che, allo scopo di sottrarsi al controllo, avrebbe aggredito i militari, prima verbalmente con insulti e minacce di morte, quindi fisicamente con calci e pugni, rendendo necessario l’intervento di un’altra pattuglia per riuscire a bloccarla prima che potesse dileguarsi. Fortunatamente nessuno ha riportato ferite o lesioni.

L’arrestata, trascorsa la notte in camera di sicurezza, mercoledì mattina è comparsa davanti al giudice ravennate che ha convalidato l’arresto e fissato la data per la discussione del caso. Per lei è scattata anche la proposta per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Cervia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento