menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Misure anticoronavirus violate e autocertificazioni sospette: raffica di controlli

È un impegno massiccio quello messo in campo in questi giorni dalla Polizia locale dell'Unione della Romagna faentina per verificare il rispetto delle misure anti-coronavirus

È un impegno massiccio quello messo in campo in questi giorni dalla Polizia locale dell'Unione della Romagna faentina per verificare il rispetto delle misure anti-coronavirus contenute nei decreti emanati dal Governo e dagli enti locali.

Nel weekend appena trascorso sono stati, infatti, 516 gli esercizi commerciali controllati e 124 le persone fermate per strada per verificare le motivazioni per le quali si trovavano in quel momento fuori di casa. Se gli esercizi commerciali - compresi bar e locali di ristorazione - sono risultati generalmente in regola, salvo alcune incomprensioni prontamente risolte, sono state invece due le persone denunciate per la palese violazione della norma che impone di restare a casa tranne che per motivi di necessità o di lavoro; inoltre, 20 autodichiarazioni sono state trasmesse alla polizia giudiziaria per verificarne la veridicità.

Nei prossimi giorni i controlli non solo proseguiranno, ma verranno intensificati. Si ricorda quindi alla cittadinanza di osservare tutte le prescrizioni contenute nei decreti del Governo e nelle ordinanze regionali. Si può uscire di casa solo per andare a lavoro, per ragioni di salute o situazioni di necessità. Per provare queste esigenze dovrà essere compilata un'autodichiarazione che potrà essere resa anche seduta stante sui moduli in dotazione alle forze di Polizia. La veridicità delle dichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento