rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Cronaca

Molotov contro l'hub vaccinale: identificato il presunto autore dell'attacco incendiario

Analisi dei filmati e successive perquisizioni avrebbero 'incastrato' il responsabile del crimine messo a segno nel febbraio 2022 con il centro vaccinale

Una serie di indagini serrate avrebbe portato all'identificazione del presunto autore dell'attacco incendiario contro l’hub vaccinale del centro commerciale Esp di Ravenna, messo a segno nella notte fra il 24 e il 25 febbraio. Come riferito dalla Procura di Ravenna, dunque, gli investigatori della Digos sarebbero riusciti a risalire all'identità del sospetto. Si tratta di un 53enne nato a Forlì ma residente a Ravenna. L'uomo al momento è indagato a piede libero e viene difeso dall'avvocato Nicola Casadio.

L'identificazione del 53enne è avvenuta al termine di un'indagine complicata con un'attività sotto certi aspetti tradizionale da parte degli agenti di polizia, impegnati in servizi di osservazione e perlustrazione sul luogo del crimine e nelle zone adiacenti. Pochi erano gli elementi in mano alle forze della Digos per sviluppare un'indagine che ora sarà messa al vaglio dei giudici che, a quel punto, potrebbero giungere al fermo della persona sospettata di aver lanciato una molotov contro il centro vaccini di via Bussato. Un attacco che aveva portato nello scorso febbraio al danneggiamento della porta d’ingresso dei locali dell'hub.

Per gli investigatori si è trattato innanzitutto di trovare un movente ideologico alla base dell'attacco, mettendo poi in relazione tutti i filmati acquisiti dalle telecamere sul luogo del delitto e nei dintorni, aspettando un "passo falso" dell'incendiario, così da sovare una traccia che portasse al suo riconoscimento. Dal mezzo utilizzato per gli spostamenti, alle caratteristiche fisiche peculiari per giungere a un'identificazione.

Sono poi state svolte successive perquisizioni che avrebbero portato alla luce ulteriori elementi a riscontro dell'ipotesi investigativa. Non è da escludere che l'indagine possa poi allargarsi ad altri reati simili, in particolare agli imbrattamenti di matrice no vax che, negli anni della pandemia, hanno colpito varie sedi e istituzioni del territorio ravennate. Ma su questo dovrà pronunciarsi il giudice delle indagini. La persona indagata dalla Procura è sospettata, per ora, solo della molotov contro l'hub vaccinale.

questora Stellino, pm Barberini, procuratore Scorza-2questora Stellino, pm Barberini, procuratore Scorza-2

La conferenza stampa in Procura (foto Massimo Argnani)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molotov contro l'hub vaccinale: identificato il presunto autore dell'attacco incendiario

RavennaToday è in caricamento