Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Morìa di pesci nel Candiano, Ancisi (LpRa): "Dopo due settimane nessun chiarimento sulle cause"

"Dalla testata del canale verso il ponte mobile galleggiava una lunga fila di pesci morti, soprattutto cefali, attaccati da una folla di gabbiani"

Il 2 settembre scorso si è verificata una moria di pesci nel Candiano, in zona Darsena della città. "Dalla testata del canale verso il ponte mobile galleggiava una lunga fila di pesci morti, soprattutto cefali, attaccati da una folla di gabbiani - spiega il capogruppo e candidato sindaco di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi - L'acqua del canale appariva verde scuro. L'impianto fognario della Darsena aveva ceduto in alcuni punti. Per alcuni giorni, i cittadini residenti in zona hanno subìto un odore ripugnante. Vicino alla banchina detta testata, laddove è stato collocato il Moro di Venezia, si era creata una spaccatura nell’asfalto soprastante le fognature, dove si erano ammassati i pesci più grossi".

"Sia Arpae (l’agenzia regionale per l’ambiente), che il servizio Ambiente del Comune hanno fatto immediatamente dei prelievi di acqua e di pesci morti per risalire alla causa o alle cause del dissesto ambientale - dice Ancisi presentando un'interrogazione al sindaco - Nessuna informazione pubblica si è avuta al riguardo da allora. Sicuramente non è stato un bel segno, a conferma che bonifica del Candiano (di cui neppure si parla) e realizzazione/rifacimento delle scarse e mal ridotte fognature della Darsena (di cui è in corso molto lento solo la prima metà della parte destra del Candiano, tra via Trieste e il canale) non sono l’ultima cosa di cui preoccuparsi, mentre qua e là si fanno pezzi di Nuova Darsena e passerelle. Chiedo dunque di conoscere quale esito abbiano finora avuto le indagini compiute su quanto in oggetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morìa di pesci nel Candiano, Ancisi (LpRa): "Dopo due settimane nessun chiarimento sulle cause"

RavennaToday è in caricamento