rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

"Il Romagnolo" ricorda il cardinal Ersilio Tonini a tre anni dalla scomparsa

Il Circolo dei Forestieri decine di persone, tra cui il presidente di Confindustria Ravenna Guido Ottolenghi, si sono riunite per la presentazione dell'ultimo numero del mensile di cultura e tradizioni del territorio

Ha lasciato un segno molto sentito in città il Cardinale Ersilio Tonini, e alla vigilia del terzo anniversario della sua scomparsa, "Il Romagnolo" ha voluto proprio sottolineare il legame che c’era tra lui e Ravenna. Al Circolo dei Forestieri decine di persone, tra cui il presidente di Confindustria Ravenna Guido Ottolenghi, si sono riunite per la presentazione dell’ultimo numero del mensile di cultura e tradizioni del territorio di Edit Italia, nell’ambito del secondo Festival dell’Industria promosso dall’associazione. 

“Abbiamo deciso di fare in questo numero de "Il Romagnolo" un excursus biografico legato al rapporto tra il Cardinale e Ravenna - ha spiegato il direttore della rivista, Marco Montruccoli - perché ci è sembrato doveroso ricordare la figura di questa personaggio che è rimasto e continua a rimanere vicino ai ravennati”. Tra le testimonianze, quella di padre Claudio Ciccillo, ordinato sacerdote nel 1988 proprio da Tonini, a cui era legato un rapporto stretto, al punto da chiamarlo 'babbo'. “Era un vescovo fatto popolo, il vescovo della gente, capacità di essere un uomo di cultura sempre legato alle sue origine contadine”.

“"Il Romagnolo" richiama una storia che di solito non conosciamo - ha concluso il presidente del Circolo, Beppe Rossi - storia di Ravenna ma anche di costume e di vita. E Tonini è stato uno dei personaggi più importanti della storia di questa comunità locale e della sua chiesa. Con una grande attività pastorale, ha ispirato nei ravennati tanti sentimenti di cittadinanza attiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Romagnolo" ricorda il cardinal Ersilio Tonini a tre anni dalla scomparsa

RavennaToday è in caricamento