Movimento 5 Stelle in lutto: è morto Gianroberto Casaleggio. Vandini: "Rimarrà nella storia"

Gianroberto Casaleggio. 61 anni, era malato da tempo ed era stato ricoverato in una struttura dell'istituto Scientifico Auxologico, a Milano

Movimento 5 Stelle in lutto per la scomparsa del cofondatore, con Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio. 61 anni, era malato da tempo ed era stato ricoverato in una struttura dell’istituto Scientifico Auxologico, a Milano. "Quest'uomo, assieme a Beppe Grillo, rimarrà nella storia della nostra nazione - afferma il capogruppo del Movimento 5 Stelle a Ravenna, Pietro Vandini -. Ha creato qualcosa che mai prima era stato fatto e che per sempre rimarrà nella memoria della politica italiana. Freddo, schivo, sempre lucidissimo e spesso geniale, introverso. Diverse volte non ho condiviso le sue modalità e le sue scelte, ho litigato, discusso, sofferto; ma io non sono il cofondatore di un Movimento politico che ha cambiato la storia della politica italiana e quindi vedo tutto da una posizione diversa, magari anche più comoda".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho giocato a calcio e diverse volte non ho condiviso le scelte dell'allenatore, ma mi sono adattato quando credevo fortemente nel progetto sportivo e nella squadra - continua Vandini -. A volte si vince anche senza essere d'accordo con chi decide, e si vince due volte quando si comprende che le vittorie, forse le più importanti, sono soprattuto queste. Perché cresci, impari a remare dalla stessa parte anche se dentro resti perplesso, a volte deluso. Tutto questo vale fino a quando non si superano i limiti che ciascuno di noi stabilisce, e a me non è mai successo nonostante abbia sofferto e mi sia incazzato, tanto. Spesso. Se fossi stato al suo posto avrei provato a fare determinate cose diversamente, ma restano mie riflessioni che non avranno mai una controprova. Una cosa è certa, indipendentemente da tutto, devo dirgli grazie, perché ha cambiato la mia vita e mi ha fatto crescere. Mi ha dato una possibilità che mai avrei potuto avere. Un abbraccio alla famiglia, riposa in pace Gianroberto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Drammatico schianto all'incrocio: nell'impatto con un'auto muore sul colpo un centauro

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento