rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Morte di Pietro Barberini, il ricordo di De Pascale: "Ha arricchito tutti quelli che lo hanno conosciuto"

"Mi unisco con grande tristezza, insieme a tutta l’amministrazione comunale all’unanime cordoglio per la morte di Pietro Barberini". Così il sindaco saluta l'amico, scomparso a 67 anni dopo aver combattuto contro un male incurabile

"Mi unisco con grande tristezza, insieme a tutta l’amministrazione comunale all’unanime cordoglio per la morte di Pietro Barberini". Così il sindaco e presidente della Provincia Michele De Pascale saluta l'amico, scomparso a 67 anni dopo aver combattuto contro un male incurabile. "I suoi valori, la sua conoscenza della nostra storia e del nostro territorio, l’impegno nel mondo della cooperazione, la passione che naturalmente metteva in ogni cosa che faceva hanno arricchito tutti coloro che lo hanno conosciuto o che ne hanno anche solo letto gli scritti - aggiunge il primo cittadino ravennate - Tra i numerosi contesti culturali, professionali e istituzionali nei quali è stato attivo, dando sempre il suo qualificato e originale contributo, mi fa particolarmente piacere ricordare il consiglio provinciale e comunale e, ultimo in ordine di tempo, il suo impegno nella commissione toponomastica del Comune di Ravenna".

Nato a Bagnacavallo il 24 febbraio del 1951, per anni Barberini è stato giornalista e saggista, ma anche funzionario e dirigente della Lega delle Cooperative di Ravenna, ricoprendo inoltre incarichi nell’associazionismo dei giornalisti dell’Emilia Romagna. Pietro lascia la moglie Novella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Pietro Barberini, il ricordo di De Pascale: "Ha arricchito tutti quelli che lo hanno conosciuto"

RavennaToday è in caricamento