rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

E' morto Dino Guerra, storico fondatore e presidente della Pubblica Assistenza

Guerra guidò l'associazione ravennate dal 1981 al 2017. La Pubblica Assistenza di Ravenna: "E' un pezzo di storia che ci lascia"

Si è spento domenica a Cervia Dino Guerra, socio fondatore e presidente della Pubblica Assistenza Città di Ravenna dalla sua costituzione, avvenuta nel 1981, fino al 2017. "Ci uniamo al dolore di familiari e amici nel saluto a Dino Guerra - afferma la Pubblica Assistenza ravennate - è un pezzo di storia della PA che ci lascia".

"Le vicende di un’organizzazione come la Pubblica Assistenza passano dalle persone, dal loro impegno e dall’attaccamento dimostrato alla missione intrapresa. Dino Guerra sarà ricordato per importanti innovazioni nel servizio dell’emergenza territoriale - prosegue l'associazione ravennate - che sono poi diventate parte integrante del soccorso sul nostro territorio, partendo dalla prima felice sperimentazione dell’elisoccorso in Italia per arrivare al servizio di emergenza motociclistica, passando da tanti altri progetti che in questi anni hanno fatto la storia dell’associazione.

"Un lungo cammino quello percorso insieme a Dino Guerra. Dal 1973 al 2017. Due terzi della mia vita, 44 anni. Quando ti giungono queste notizie hai un attimo di incredulità perché ti sembra impossibile - queste le parole di Angela Gulminelli, presidente di Pubblica Assistenza Ravenna - Ma poi devi realizzare che è proprio così e allora rivedi tutti gli anni trascorsi a lavorare insieme. Non è sempre stato facile, ci sono anche stati momenti di grandi scontri per difendere le nostre rispettive posizioni. A Dino Guerra va comunque il merito di avere costituito la Pubblica Assistenza di Ravenna e, successivamente, quelle della nostra Provincia. Il suo impegno ha contribuito a farci diventare quello che siamo oggi. Una bella realtà per la nostra città. Lo ricorderemo come una pietra miliare della nostra storia".

Un messaggio di cordoglio per la scomparsa di Guerra arriva anche dalla Uil di Ravenna. "Dino Guerra è stato un vero appassionato del mondo del volontariato e dell'associazionismo sociale dove si è distinto, sin dagli inizi degli anni Ottanta, anche sperimentando soluzioni innovative nel campo dell'emergenza territoriale e dell'assistenza alla persona a favore della nostra comunità e degli anziani. Rivestendo ruoli distinti e opposti - continua la Uil di Ravenna - quando Dino Guerra ha presieduto per circa 40 anni la Pubblica Assistenza abbiamo discusso anche animatamente, ma siamo sempre riusciti a trovare una mediazione e a stemperare anche le situazioni più critiche perchè a prevalare è sempre stato l'obiettivo della tutela del bene comune".

La prematura scomparsa di Dino Guerra sconvolge il mondo del volontariato ravennate. "Dirigente dell’AVIS e fondatore delle Pubbliche Assistenza di Ravenna e di Cervia, dagli anni settanta ad oggi ha attraversato da protagonista tutte le stagioni che il volontariato organizzato ha vissuto, a partire dalla costituzione della Consulta del Volontariato di Ravenna - afferma la Comunità Romagna Odv - prima in Italia a coordinare e rappresentare unitariamente il volontariato di tutta una comunità. Convinto e precocissimo assertore della managerialità nel volontariato, ha saputo valorizzare le potenzialità del volontariato ravennate al cospetto della politica, della sanità pubblica, del mondo dell’impresa, in un incessante intrecciarsi di iniziative, progetti, sperimentazioni, servizi. Ha saputo fare bene il bene, coinvolgendo nelle sue iniziative migliaia di volontari e senza trascurare il dovere di creare posti di lavoro per i giovani. Ha creato servizi innovativi che le associazioni di cui è stato dirigente stanno ricordando nei loro comunicati di queste ore. Un innovatore, uno sperimentatore, una personalità che il mondo del volontariato unito ricorda, stringendosi con affetto al dolore della famiglia e dei tanti che gli furono amici".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Dino Guerra, storico fondatore e presidente della Pubblica Assistenza

RavennaToday è in caricamento