Il Coronavirus strappa alla vita don Antonio 'Gigino' Savorani

Il parroco era risultato positivo al Covid nei giorni scorsi ed era stato ricoverato all'ospedale di Imola, dove si è spento dopo un arresto cardiaco

Una triste giornata per la Diocesi di Faenza-Modigliana e per quella di Imola. Nella notte tra venerdì e sabato, dopo due giorni di ricovero in ospedale, si è spento all'età di 80 anni don Antonio Savorani, per tutti don 'Gigino'. Il parroco era risultato positivo al Covid nei giorni scorsi ed era stato ricoverato all'ospedale di Imola, dove si è spento dopo un arresto cardiaco. Sacerdote della diocesi di Imola, dal 2012 era in servizio anche presso la diocesi di Faenza-Modigliana come amministratore parrocchiale di Biancanigo e Tebano.

"Fra qualche giorno ci saremmo dovuti rivedere per commemorare il 76esimo anniversario del terribile eccidio di Villa Rossi - lo ricorda il sindaco di Castel Bolognese Luca della Godenza - Caro Don Gigino, avevi sposato i miei genitori 31 anni fa a Ghiandolino e mi dicevi sempre che mi sarei dovuto mettere la fascia anche al bar e in giro per la città, perché il sindaco e il prete devono sempre essere riconoscibili.  Porterò con me e con tutti i compaesani il tuo vivo ricordo, riposa in pace".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • Drammatico ritrovamento in casa: a fianco del divano bruciato il corpo senza vita di una donna

Torna su
RavennaToday è in caricamento