Cronaca

Ravenna piange la morte di don Trentini: nei 65 anni di sacerdozio fu anche rettore del seminario

Il parroco si è spento all'ospizio di Santa Teresa dove si trovava da tempo. Per 6 anni fu rettore del seminario di Ravenna

La comunità cattolica ravennate è in lutto. È morto all'età di 89 anni don Paolo Trentini. Il parroco si è spento all'ospizio di Santa Teresa dove si trovava da tempo. I suoi funerali si terranno lunedì mattina alle 9 nella chiesa di Santa Teresa. Don Paolo poi riposerà nel cimitero di Bando. Nato il 28 settembre del 1932 a Longastrino, ma cresciuto a Bando, don Trentini fu ordinato sacerdote dall'allora arcivescovo Baldassarri il 21 luglio del 1957, a breve avrebbe quindi celebrato i suoi 65 anni di sacerdozio. Il suo primo incarico nella diocesi ravennate fu quello di cappellano a Portomaggiore (dal 1957 al 1959), in seguito fu direttore del Centro di Addestramento professionale di Piangipane, oggi Opera Giovanni XXIII, di cui fu successivamente nominato presidente onorario. Fu poi rettore del seminario di Ravenna dal 1968 al 1974, mentre dal 2002 era divenuto parroco di Sant'Antonio.

"Nel 'suo' Centro professionale sono passati migliaia di ragazzi, avviati poi al lavoro, nel Seminario ha dovuto gestire il passaggio dei seminaristi dalla scuola interna a quella pubblica, in un’epoca di polemiche sull’applicazione del Concilio, che toccò profondamente la Chiesa di Ravenna ed il suo Vescovo Baldassarri - lo ricorda l'ex parlamentare ravennate Aldo Preda - Fedele alle profezie dell’evento conciliare, amico dell’Abate Franzoni, di P.Turoldo, di Ernesto Balducci, ospiti a Piangipane nel suo Centro in diverse occasioni, si impegnò nel rinnovamento della Chiesa ad 'intra' con difficoltà e pregiudizi, ma anche, coerentemente e sempre disponibile, 'ad extra', per testimoniare la disponibilità al dialogo tra la Chiesa e gli uomini del suo tempo. Ha cercato di essere fedele alla sua missione di prete e di interpretare 'i segni dei tempi' che gli venivano dalla Chiesa e con grande ottimismo. Ecco la fotografia di don Paolo, un prete che ha servito con umiltà e fedeltà la sua Chiesa, che a volte ha sofferto in silenzio, che ha cercato sempre nella sua vita da prete di essere partecipe alla vita della sua comunità, fatta da credenti, non credenti, diversamente credenti".

“Accompagnare i giovani ad essere costruttivi nella società: questa è stata per decenni la sua vita", spiega don Alberto Graziani, parroco di San Biagio e suo amico personale, che ricorda ancora molti nomi dei ragazzi che si sono formati a Piangipane e sono rimasti legati a don Trentini anche quando il centro, due anni fa, è stato chiuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna piange la morte di don Trentini: nei 65 anni di sacerdozio fu anche rettore del seminario
RavennaToday è in caricamento