rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Tragedia al Porto di Ancona: muore un marittimo di 40 anni su una nave ravennate

Secondo le prime ricostruzioni, il 40enne ha accusato un malore alle prime luci di giovedì

Tragedia nel porto di Ancona. Giovedì mattina un marittimo di 40 anni impiegato sul rimorchiatore 'Blue Boy' della Bambini srl di Ravenna ha perso la vita. L'uomo stava lavorando sull’imbarcazione ormeggiata al porto di Ancona. Secondo le prime ricostruzioni, il 40enne ha accusato un malore alle prime luci di giovedì.

Il 40enne era originario di Napoli e si trovava nel suo alloggio, nell'imbarcazione Blue boy, ancorata al molo 1 vicino all'arco di Traiano, quando attorno alle 6.30 non si sarebbe sentito bene. I colleghi a bordo si sono accorti che qualcosa non andava e hanno tentato di soccorrerlo, chiamando anche il 118. Inutili i soccorsi sanitari, arrivati a bordo del rimorchiatore, che non sono riusciti a far ripartire il cuore del marittimo.

L'imbarcazione, che fa stanza al porto dorico, è una unità logistica di appoggio per le piattaforme petrolifere. La salma, su autorizzazione del magistrato di turno della Procura di Ancona, è stata portata all'obitorio dell'ospedale di Torrette. Sono in corso accertamenti da parte della Capitaneria di Porto, intervenuta con il personale di terra a bordo del rimorchiatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia al Porto di Ancona: muore un marittimo di 40 anni su una nave ravennate

RavennaToday è in caricamento