menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un pezzo di storia alberghiera che se ne va: addio a 'nonno Buratti'

Si è spento nei giorni scorsi, all'età di 87 anni, Martino Buratti, storico albergatore di Pinarella, conosciuto da tanti come 'nonno Buratti'

Un pezzo di storia alberghiera e una delle ultime "memorie storiche" di Pinarella che se ne va. Si è spento nei giorni scorsi, all'età di 87 anni, Martino Buratti, storico albergatore di Pinarella, conosciuto da tanti come 'nonno Buratti'. La sua morte segue quella avvenuta di recente di sua moglie. "Un uomo che si è fatto da solo, dalle origini contadine e dalla famiglia molto numerosa, si è rimboccato le maniche e nel dopoguerra ha contribuito a costruire la Cervia che conosciamo oggi - lo ricorda il sindaco Massimo Medri - Un grande uomo, un pioniere del turismo, un imprenditore lungimirante. Saluto un amico, e un importante imprenditore del nostro territorio.

"Una brava persona, un uomo dai principi solidi e coi piedi per terra, un grande lavoratore che ha contribuito a fare il turismo della nostra città con grande umiltà e passione - il ricordo su Facebook di un amico - Appartenente a una generazione che ha costruito le fortune della nostra località e di cui ci mancheranno visione, lungimiranza e impegno. Un caro abbraccio a tutta la sua famiglia". "Ho sempre pensato che 'nonno Buratti' fosse una persona veramente speciale e delicata, una specie di vecchio “saggio sorridente” capace di seguire in modo riservato la quotidianità dello splendido albergo che porta il nome della sua famiglia, come un grande regista che ogni giorno riguarda il suo capolavoro - lo ricorda un'altra amica - Ho sempre pensato che fosse una persona buonissima, di cuore, e il fatto che abbia voluto seguire subito la nonna lo conferma".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento