← Tutte le segnalazioni

Altro

Movida e giovani, Volt: "Non facciamone uno scontro generazionale"

Quando ci troviamo in situazioni come quella che stiamo vivendo adesso, la responsabilità di ogni singola persona è fondamentale. In Italia ci sono tante polemiche sul fatto che le persone non rispettano le distanze, che si fanno assembramenti e si trovano ogni volta delle categorie simbolo di questi comportamenti. Ravenna, nonostante i grandi risultati nel contenere il contagio, non è esente da queste polemiche. Adesso sono tornati in auge i giovani talmente dipendenti dalla movida che, appena si sono allentate le restrizioni, riempiono i locali, alcuni magari senza mascherina, che stanno uno attaccato all’altro, pensando che tanto a rimetterci sono le persone anziane e non loro. Sia chiaro, non si sta dicendo che casi come questi non esistano. Il problema sta nel fatto che molti in automatico attribuiscono questi comportamenti a tutti i giovani. Tralasciamo il fatto che ci sono tante situazioni e luoghi in cui l’età media delle persone che fanno assembramento è ben superiore ai 30-35 anni. Tralasciamo anche che noi esseri umani abbiamo una facile tendenza alla generalizzazione. Noi a questo gioco alla demonizzazione non ci stiamo. Perché un conto è assicurarsi che non ci siano forme di assembramento e un altro è trovare la nuova categoria da incolpare, de-responsabilizzando se stessi.

Volt Ravenna

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento