menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Movida fuori controllo: i sindacati chiedono un incontro al Prefetto

I sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno inviato una richiesta d'incontro al Prefetto di Ravenna Enrico Caterino in merito all'esigenza di sicurezza e i servizi di Polizia locale

I sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno inviato una richiesta d'incontro al Prefetto di Ravenna Enrico Caterino in merito all'esigenza di sicurezza e i servizi di Polizia locale. "Le esigenze di viabilità, lotta al degrado e tutela della sicurezza urbana, nel corso delle stagioni estive, interessano particolarmente le località litoranee e le fasce orarie serali e notturne; la presente stagione estiva ha visto acuirsi il quadro esigenziale in ragione del mutato scenario da ricondursi all’ emergenza Covid-19 con criticità manifestatesi nelle località marittime della provincia di Ravenna - si legge nel testo della richiesta - In tale contesto nei weekend le Polizie locali operano sul territorio controllando attività commerciali, arenili, stabilimenti balneari e a queste si aggiungono tante ore di attività all’interno delle “oasi movida” ove sistematicamente si verificano atti vandalici, degrado, rissa e stato di ubriachezza".

"Nella nostra realtà, dalla riapertura delle attività turistiche e di intrattenimento, abbiamo riscontrato un duplice aspetto che deve essere considerato, perchè una vera e propria miscela esplosiva - spiegano i sindacati - Abbiamo visto come nelle località balneari nei fine settimana sia maggiore il consumo di alcol da parte di giovani e giovanissimi che raggiungono la riviera per la movida serale e notturna, abbiamo già osservato come con facilità gruppi di giovani nel cuore della notte si affrontino a colpi di sedie o bottiglie, ed ecco che entrano in gioco le forze dell’ordine, compreso agenti della polizia locale, che con residue forze tentano di arginare il problema e si adoperano per garantire la sicurezza e l’incolumità di chi si trova ad essere coinvolto nella movida. La richiesta è semplice: chiediamo un autorevole intervento affinchè siano disposti i rinforzi utili a garantire la sicurezza dei cittadini, dei turisti ma anche degli uomini e delle donne di forze di polizia che operano sul territorio. Se si perderà tempo o si faranno sterili aggiustamenti, rischiamo il collasso del sistema sicurezza, minando la sicurezza del personale impiegato e la possibilità di vedere pregiudicato i loro stessi diritti di lavoratori e cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento