rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

#myRavenna, un patto in cinque mosse per migliorare la destinazione turistica

L'assessore al turismo: "I risultati assegnano alla destinazione Ravenna una media di 84,9 punti su cento, confermandola quale meta con un'ottima reputazione in tutte le stagioni dell'anno"

E’ un vero e proprio patto, basato su cinque azioni concrete, quello che l’assessore al turismo Giacomo Costantini ha proposto lunedì mattina agli operatori ravennati durante il terzo appuntamento del ciclo Ravenna open turismo a Palazzo Rasponi dalle Teste. “Abbiamo individuato – spiega Costantini – cinque primi punti fondamentali per rafforzare la strategia di comunicazione della destinazione Ravenna, sui quali lavorare insieme e in sinergia. Quella che proponiamo è una collaborazione fra assessorato e operatori, per incentivare e migliorare insieme la reputazione, la notorietà e il successo della destinazione Ravenna. La prima cosa che chiediamo agli operatori è di iscriversi alla piattaforma Turismo 5, che la Regione mette gratuitamente a disposizione delle strutture ricettive, per l’inserimento di dati statistici e una migliore profilazione del turista. Chiediamo poi agli operatori di impegnarsi a rispondere almeno al 50% delle recensioni lasciate sulle loro strutture e di favorire alla loro clientela la compilazione dei questionari online predisposti dall’assessorato. Inoltre proponiamo di rilanciare e sostenere le attività di comunicazione turistica anche con l’hashtag ufficiale #myravenna e di contribuire con idee e proposte ai gruppi di lavoro”.

I contenuti e le modalità di attuazione del patto saranno illustrati nel dettaglio alle associazioni di categoria durante una riunione di uno dei tavoli tecnici già utilizzati dall’assessorato per il confronto con gli operatori, ai quali sarà mandata una comunicazione anche con la nuova newsletter dell’ufficio turismo. Il patto proposto lunedì mattina è stato elaborato a partire dai risultati di una prima analisi reputazionale della destinazione Ravenna. Sono state analizzate, sulla base del Global Review Index, avallato anche dalla Cornell University, oltre 40.000 recensioni lasciate da turisti su 175 online travel agency, social network e siti web.

“I risultati – aggiunge l'assessore - assegnano alla destinazione Ravenna una media di 84,9 punti su cento, confermandola quale meta con un’ottima reputazione; tra le migliori performance ci sono i giudizi su ristorazione, personale delle strutture ricettive e servizi di accoglienza della città. Anche gli attrattori turistici della destinazione, suddivisi per cultura, ambiente, mare e intrattenimento, registrano dei valori molto alti, mentre ottengono dei giudizi leggermente inferiori alla media della destinazione le strutture ricettive. Ci fa piacere notare che i dati scorporati per stagione indichino che la valutazione della destinazione non cambia a seconda della stagionalità; questo ci dice che Ravenna è attrattiva in tutte le stagioni. Infine, tra i mercati più entusiasti ci sono, nell’ordine, America, Regno Unito e Germania. Siamo soddisfatti di queste valutazioni, che però ci devono spingere a lavorare ancora meglio, in sinergia con tutti gli operatori e i soggetti che si occupano di turismo, per aumentare ancora di più l’appeal di Ravenna. In sintesi, a partire da un risultato molto positivo, ci sono ottime potenzialità e margini di miglioramento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#myRavenna, un patto in cinque mosse per migliorare la destinazione turistica

RavennaToday è in caricamento