Nasce il 'Network Sociale', un aiuto alle persone con disabilità e alle loro famiglie

La creazione di una vera e propria mappa delle opportunità che il territorio è in grado di offrire alle persone con disabilità e alle loro famiglie, che cercano quotidianamente una rete alla quale affidarsi nella società civile

La creazione di una vera e propria mappa delle opportunità che il territorio è in grado di offrire alle persone con disabilità e alle loro famiglie, che cercano quotidianamente una rete alla quale affidarsi nella società civile. È questo l’intento con il quale è nato il nuovo progetto di "Network sociale" che coinvolge il distretto territoriale di Ravenna, Cervia e Russi. Il fine ultimo della nuova proposta è quello di tutelare e promuovere il benessere delle persone nella nostra società, il loro sviluppo come membri fattivi del contesto nel quale agiscono e si muovono ogni giorno, sviluppando i rispettivi talenti. Destinatari diretti del progetto sono tutte le persone con disabilità, di ogni genere, e le loro famiglie.

Il Network sociale è un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, coordinato da Per gli altri – Centro di Servizio per il Volontariato di Ravenna, e nasce in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Ravenna, Associazione Marinando Ravenna, Associazione Italiana Persone Down, Per una Solidarietà Fattiva, Agebo Assistenza Genitori e Bambini Ospedalizzati, Centro Sportivo Italiano – Comitato di Ravenna, Forum del Terzo Settore. A fare da capofila del progetto è invece l’Associazione di Volontariato Letizia.

In una prima fase del progetto saranno coinvolte tutte le associazioni del territorio, invitate a raccontarsi e raccontare, attraverso questionari accompagnati da una lettera di presentazione, la propria opera quotidiana, i progetti e le attività svolte, messe a disposizione di tutte le persone con disabilità e dei loro familiari. E l’apporto delle associazioni sarà fondamentale perché attraverso e grazie alle loro risposte si provvederà a creare una vera e propria app, un’applicazione da installare in ogni smartphone, per consentire agli utenti di trovare quello che cercano, il servizio che vorrebbero, il luogo, l’attività del quale necessitano quel giorno, quella settimana, quel mese e soprattutto chi la gestisce. L'app promuoverà le attività delle associazioni in rete aiutando le famiglie a meglio organizzare i tempi, le agende, il benessere della vita quotidiana. In una parola, a non sentirsi sole, ma a sentirsi in rete, facenti parte di una comunità, nella gestione di una disabilità, della fatica e del disagio che spesso porta con sé tale situazione. In questo modo si verrà a creare un network che non si attiverà solo nel bisogno, perché la comunità non si fa solo in emergenza, ma va coltivata grazie a relazioni, scambi, incontri. Nel corso dei vari step sarà poi attivato e sempre più completo il sito web all’indirizzo www.networksociale.ra.it che fungerà da contenitore per tutte le parti del progetto e per le associazioni che vi aderiranno.

"Riteniamo sia importante valorizzare la capacità del mettersi in rete – affermano l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ravenna, Valentina Morigi e l’assessore al Volontariato Gianandrea Baroncini – da parte delle associazioni che hanno dato vita a questo interessantissimo lavoro di co-progettazione che punta a farsi carico delle solitudini delle persone e delle famiglie. Network Sociale è un contenitore digitale che ha grandi potenzialità di sviluppo e implementazione perché potranno aderire nuovi soggetti con la possibilità migliorare la qualità delle informazioni, ma soprattutto delle opportunità offerte alle persone, perché il risultato in termini di bene comune e senso di comunità va oltre alla sommatoria dei benefici prodotti con azioni singole. Il Comune accompagnerà sempre le associazioni, i volontari e quanti vivono la solidarietà come servizio".

"Con la partenza del Network Sociale – spiega Lisa Dradi, responsabile del progetto per l’associazione di volontariato Letizia – vogliamo mettere in rete le esperienze e le persone facendo sistema tra le associazioni e i servizi presenti nei territori attraverso una metodologia innovativa. L’idea è di diffondere opportunità per le persone con disabilità e le loro famiglie". "La Regione ha deciso di finanziare questo progetto – dice Mirco Bagnari, consigliere regionale Emilia Romagna – tramite i fondi ottenuti con accordo del Dicembre 2017 col Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con l’obiettivo di favorire la co-progettazione fra associazioni nell’ottica di un miglioramento della qualità della vita delle persone e dell’inclusione sociale. Il progetto Network Sociale coniuga tutto questo con le opportunità offerte dalla tecnologia e mette in rete concretamente le grandi potenzialità dei servizi pubblici e delle associazioni di volontariato".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in azienda: precipita dal tetto e muore dopo un volo di otto metri

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Nas nell'agriturismo: maxi sequestro di miele e aceto, multe per 10mila euro

  • E' l'australiano Cameron Wurf il vincitore dell'Ironman: sul podio anche un italiano

  • "Il mare in centro storico": taglio del nastro per un nuovo ristorante di pesce

Torna su
RavennaToday è in caricamento