menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il nascondiglio nel guard-rail ci riprova sotterrando la droga lungo la ferrovia: arrestato di nuovo

L'uomo era già stato arrestato nella primavera scorsa dai Finanzieri cervesi per reati in materia di stupefacenti, quando era stato scoperto nascondere la droga nei pressi di un guardrail

Dopo l'arresto non ha perso il "vizio". Nel corso del weekend appena trascorso, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ravenna hanno arrestato a Cervia un 43enne albanese trovato in possesso di circa 70 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi e pronta per essere smerciata.

I militari della tenenza di Cervia, costantemente impegnati nel controllo economico del territorio e nel contrasto ai traffici illeciti, avevano più volte notato il cittadino - già arrestato nella primavera scorsa dai Finanzieri cervesi per reati in materia di stupefacenti, quando era stato scoperto nascondere la droga nei pressi di un guardrail - aggirarsi nei pressi delle strade adiacenti la recinzione della rete ferroviaria.

L’intuizione delle Fiamme Gialle ha trovato conferma nella serata di sabato, quando i militari, posizionatisi nelle strade limitrofe, hanno notato sopraggiungere l’uomo che, dopo essersi assicurato di essere al riparo da sguardi indiscreti, è uscito dalla propria auto per dirigersi nei pressi della recinzione in cemento della rete ferroviaria, dove ha prelevato un barattolo nascosto nel terreno. L’immediato intervento ha permesso di bloccare l'uomo e di recuperare il barattolo di plastica, risultato contenere circa 30 grammi di cocaina già suddivisa in singole dosi. Le immediate ricerche effettuate nelle adiacenze della zona hanno portato a rinvenire, sempre nascosti con le stesse modalità, altri due contenitori pieni della stessa sostanza stupefacente. Anche la conseguente perquisizione presso l’abitazione del 43enne, nonché di un ulteriore immobile del quale risultava avere la disponibilità, entrambi ubicati a Lido di Dante, ha permesso di recuperare altra cocaina nonché 3.300 euro di denaro contante, ritenuto provento del traffico di droga.

Al termine delle operazioni, l'uomo è stato tratto in arresto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e condotto in carcere a Ravenna. Martedì mattina l’arresto è stato convalidato dal Giudice e l’indagato ha fatto rientro in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento