rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Bonaccini candida Ravenna per il nuovo rigassificatore: "Dobbiamo recuperare la sfida persa"

"Domani vedrò il ministro Cingolani e annuncio che l'Emilia-Romagna si candida a essere uno dei due hub nazionali sul tema del gas per l'arrivo di una delle più grandi navi di Gnl e per fare un nuovo rigassificatore"

"Domani vedrò il ministro Cingolani e annuncio che l'Emilia-Romagna si candida a essere uno dei due hub nazionali sul tema del gas per l'arrivo di una delle più grandi navi di Gnl e per fare un nuovo rigassificatore in un Paese che ha perso qualche anno fa una sfida che invece andava vinta e che ora dobbiamo recuperare". Lo ha annunciato il presidente dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini intervenendo al convegno inaugurale di Cibus, il salone internazionale dell'alimentazione in corso a Parma.

"Serve un piano immediato e uno a medio termine - ha aggiunto Bonaccini - per fare in modo di mettere in campo quello che possiamo fare per calmierare il costo delle bollette che mettono a dura prova il sistema imprenditoriale e puntare decisamente di più sul tema delle rinnovabili".

E proprio Ravenna, a livello nazionale, è uno dei soggetti più qualificati a ospitare una nave-rigassificatrice "per la sua posizione strategica, l'efficiente infrastruttura logistica, le condotte già presenti e soprattutto per l'esperienza delle sue aziende", come ha spiegato l'assessore allo Sviluppo economico di Ravenna Annagiulia Randi. Al momento in Italia i rigassificatori sono tre: a Rovigo, a Livorno e a Panigaglia (La Spezia). Il governo sta vagliando l'ipotesi di una nave a 12 miglia dalla costa, che rappresenta una realizzazione più semplice e veloce e meno costosa.

Ma di cosa si tratta? I rigassificatori sono delle strutture che permettono di far tornare il gnl al suo stato aeriforme originale per poterlo pompare nei gasdotti tradizionali e distribuirlo lungo le griglie energetiche. Questi impianti possono essere costruiti sulla terraferma (inshore), al largo della costa (offshore) oppure “montati” su speciali metaniere galleggianti. Nell’ultimo caso, i rigassificatori hanno il vantaggio di essere mobili e di poter essere quindi spostati una volta terminato l’utilizzo. Senza aspettare i tempi di costruzione degli impianti inshore, che oscillano in media tra i 2 e i 5 anni (le metaniere possono essere operative entro 18 mesi). E costano meno: tra i 50 e i 200 miliardi di dollari, anche se la grande richiesta che verrà dai Paesi europei farà probabilmente lievitare i prezzi, visto che di queste stazioni galleggianti ce ne sarebbero solo 33 in tutto il mondo.

L'Autorità Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale sostiene la candidatura di Ravenna quale sito per accogliere una nave rigassificatrice. “Al largo del porto di Ravenna – ricorda il presidente dell’Autorità Portuale, Daniele Rossi – è già presente un terminale marino pronto per il trasporto a terra del gas e l’immissione nella rete nazionale di distribuzione. Qualora il Governo dovesse acquisire la disponibilità di una nave rigassificatrice, capace di ricevere gas liquefatto e riportarlo allo stato gassoso, utilizzare le strutture offshore già presenti al largo del porto di Ravenna per il trasporto a terra del gas e la consolidata esperienza delle aziende del territorio consentirebbe una reale, tempestiva e sicura diversificazione delle fonti di approvvigionamento”.

Anche il sindaco Michele de Pascale nei giorni scorsi ha rilanciato il ruolo di Ravenna come capitale dell'energia, chiedendo 4 cose al Governo: la ripresa delle attività estrattive, la realizzazione di un parco eolico, la creazione di un sistema di CCUS (Carbon Capture Use and Storage) per captare la CO2 e iniettarla nei giacimenti di metano esausti e, appunto, l'installazione al largo delle coste di un rigassificatore galleggiante. Il sindaco ha puntato molto sulla ripresa delle estrazioni sottolineando che "se ci sarà un rigassificatore a Ravenna saremo l'unico luogo al mondo con un rigassificatore sopra gas non utilizzato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonaccini candida Ravenna per il nuovo rigassificatore: "Dobbiamo recuperare la sfida persa"

RavennaToday è in caricamento