Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Nelle imprese artigiane partono i vaccini per soci, dipendenti e collaboratori

Il vaccino sarà somministrato presso una delle strutture poliambulatoriali convenzionate della provincia di Ravenna, in diretta connessione con il Servizio Sanitario Nazionale e senza alcun costo

Cna e Confartigianato avevano annunciato da tempo la loro disponibilità a operare per rendere possibili in tempi rapidi le vaccinazioni nei luoghi di lavoro per gli artigiani, i lavoratori e i loro famigliari. Dopo la firma del protocollo nazionale e il via libera della Regione Emilia-Romagna alle vaccinazioni in azienda, le due associazioni annunciano che sono pronte a far partire la campagna di vaccinazioni anche per i lavoratori dell’artigianato. Il soggetto attuatore della campagna vaccinale per le aziende sarà San.Arti, il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato, e questo consentirà ai dipendenti, ai titolari e ai soci volontari già iscritti, di ricevere la somministrazione del vaccino Covid-19 presso una delle strutture poliambulatoriali convenzionate della provincia di Ravenna, in diretta connessione con il Servizio Sanitario Nazionale e senza alcun costo.

"In queste settimane le nostre associazioni, a livello nazionale e regionale, hanno lavorato con San.Arti. per farci trovare pronti non appena Governo e Regioni avessero dato il via libera – ha detto Tiziano Samorè, segretario provinciale di Confartigianato – e ovviamente il nostro impegno è stato soprattutto quello di dare una risposta per consentire a tutti, imprenditori e lavoratori, che operano anche nelle imprese di più piccola dimensione, di poter svolgere il loro lavoro in sicurezza, mettendo a disposizione strumenti realmente rispondenti alle aspettative degli associati. Una ulteriore dimostrazione che la capillarità a livello nazionale dell’artigianato diventa un ulteriore valore aggiunto, dopo quello economico, anche a livello sociale e sanitario. La presenza ramificata sul territorio dei punti San.Arti potrà garantire una risposta straordinaria a livello di vaccinazioni".

Massimo Mazzavillani, Direttore provinciale di Cna, ha espresso grande soddisfazione per questo risultato: "E' la dimostrazione della capacità delle nostre due associazioni di mettere in campo risposte immediate ed efficaci alle necessità urgenti delle aziende che rappresentiamo, e che rappresentano la stragrande maggioranza del tessuto imprenditoriale del nostro territorio e del Paese. Ancora una volta dimostriamo di essere in grado di affiancare e collaborare attivamente con le Istituzioni in un momento così difficile della storia italiana e dell’economia del Paese. Grazie all’intervento degli strumenti bilaterali, Cna e Confartigianato vogliono contribuire ancora una volta, con la concretezza che ci appartiene, alla ripartenza in sicurezza".

San.Arti gestirà il Piano vaccinale Covid-19 in collaborazione con UniSalute. L’adesione avverrà tramite una piattaforma dedicata che, attiva dai prossimi giorni, garantirà il trattamento delle informazioni personali nel pieno rispetto della normativa in materia, così come richiesto dal Garante per la protezione dei dati personali. Tutti gli interessati potranno rivolgersi, per qualsiasi tipo di informazione, alle sedi territoriali di Cna e Confartigianato della provincia di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nelle imprese artigiane partono i vaccini per soci, dipendenti e collaboratori

RavennaToday è in caricamento