rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Ristoranti e personaggi storici, monumenti e modi di dire dialettali: l'artista che ha racchiuso tutta Ravenna in un disegno

Tra le varie lettere disegnate dall'ex imprenditore in pensione ce n'è una dedicata a Ravenna. Al suo interno ci sono personaggi storici come la Contessa e Otello il vigile bello, piatti come la brazadela e le caterine, ristoranti secolari e modi di dire come ""zarchê Mariôla par Ravèna"

Ci sono gli storici monumenti Unesco - la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, Sant'Apollinare Nuovo e Sant'Apollinare in Classe, il Battistero Neoniano, il Mausoleo di Teodorico, ma anche la Cripta di San Francesco, il Mar e la Tomba di Dante - così come ristoranti e personaggi storici, modi di dire dialettali e simboli della tradizione ravennate all'interno del disegno realizzato da Tristano Bosi e dedicato proprio a Ravenna.

Bosi è un ex imprenditore in pensione che negli ultimi anni si è dedicato all'arte. "Quando ero giovane, negli anni '70, non c'era modo per un giovane artista di emergere, l'unica possibilità era avere esposte le proprie opere nelle gallerie d'arte - racconta - Quindi dopo i primi tentativi andati male, nonostante alcuni premi vinti istituiti dalla Regione Lombardia, ho accantonato i miei sogni artistici per una carriera imprenditoriale completamente diversa. Nella mia vita ho sempre lavorato tantissimo e ora che sono in pensione senza praticamente niente da fare, se non fare delle belle passeggiate e badare alla mia nipotina, mi sembrava di impazzire dalla noia. E così ho ripreso in mano il pennino. Ho ricominciato così, per gioco".

A ispirare Tristano è stato anche il Covid e il periodo dei lockdown: "Dal momento che in quel periodo mi era preclusa la possibilità di viaggiare, ho iniziato a farlo con la fantasia, cercando di riportare l'essenza di ogni città nella sua prima lettera dell'alfabeto. Tutti i miei amici e parenti quando hanno visto i miei disegni mi hanno spinto a farne altri e qualcuno mi ha anche chiesto se erano in vendita. Così ci ho pensato su e, con l'aiuto dei miei figli che mi danno una mano con il sito e con i social, ho intrapreso questa nuova avventura. Faccio disegni a mano con china e tecnigrafo. Li faccio esattamente come li facevo negli anni '70: in punta di pennino. Successivamente viene fatta una copia digitale ad alta risoluzione di ogni mio disegno che viene utilizzata per le stampe. Le stampe poi vengono firmate e timbrate da me una a una e vengono anche numerate".

Tra le varie lettere disegnate e pubblicate sul sito 'Nerokina' (dove si possono anche acquistare in vari formati), l'artista ne ha dedicata una anche a Ravenna. A formare la lettera iniziale del nome della città, la 'R', oltre ai monumenti Unesco ci sono personaggi storici quali Raul Gardini insieme al Moro di Venezia, Dante Alighieri, la Contessa e Otello "il vigile bello", ma anche piatti tradizionali come la "brazadela tociata", le caterine, la torta Teodora e gli "zucaren". Spiccano ristoranti e attività che hanno fatto la storia della nostra città: la Trattoria al Gallo, La Butèga ad Giorgioni, il ristorante La Gardela, l'osteria I Mulnér, l'osteria Passatelli, il caffè Belli, il forno di Nonna Iride, Leonardi Dolciumi, il garage Navoni, Mirabilandia, il Mercato Coperto con i suoi "pistrici" e la Politecnica Bagnoli. Immancabili anche simboli ravennati quali la "caveja", la pigna e il "ma gio" (mahjong in romagnolo), così come tanti modi di dire dialettali, dal "sa vut" all'"ah ciò", dalla scritta dantesca "His non cedo malis" a quella storica "svegna in 'tla muraia" fino alla celebre "zarchê Mariôla par Ravèna".

E sui social - dove l'artista ha trovato ispirazione per il suo disegno grazie ai tanti spunti dati dai commentatori ravennati - c'è già chi propone di utilizzarla come nuovo logo di promozione turistica...

r

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoranti e personaggi storici, monumenti e modi di dire dialettali: l'artista che ha racchiuso tutta Ravenna in un disegno

RavennaToday è in caricamento