menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per scongiurare il contagio nelle case di riposo nasce il 'Nucleo Covid'

Questa scelta è stata individuata per scongiurare il diffondersi del contagio nelle strutture residenziali e gruppi appartamento e liberare preziosissimi posti letto nei reparti Covid degli ospedali

E' partito giovedì il servizio di "nucleo Covid' per pazienti con disturbi psichiatrici in una sezione della casa residenza per anziani Villa Bella di Riolo Terme. La cooperativa Stella Assistance, in stretta collaborazione con l’Ausl della Romagna, si occuperà della gestione di un nucleo Covid per persone con disabilità connessa a un disturbo psichiatrico in fase di stabilizzazione o disabilità intellettiva, in condizione di autosufficienza, residenti nel territorio aziendale.

Si tratta di persone in dimissione dall’ospedale per infezione Covid, oppure ospiti di strutture residenziali e gruppi appartamento aziendali e/o del privato sociale, o infine provenienti dal proprio domicilio asintomatici o paucisintomatici (persone in cui l’infezione è abbastanza evidente, ma i sintomi non sono tali da richiedere il ricovero in ospedale), clinicamente stabili, ancora positivi al tampone e che necessitano di monitoraggio in attesa di terminare l’isolamento previsto, prima del rientro al domicilio o alla struttura che li ospita.

Questa scelta è stata individuata per scongiurare il diffondersi del contagio nelle strutture residenziali e gruppi appartamento e liberare preziosissimi posti letto nei reparti Covid degli ospedali del territorio, che possono così essere destinati a persone con sintomi più gravi, e allo stesso tempo per garantire una cura adeguata in struttura dedicata, idonea a farsi carico delle esigenze specifiche e individuali.

L’esperienza maturata dalla cooperativa nella gestione dell’utenza specifica rappresenta un patrimonio di esperienza che può essere messo a disposizione del sistema integrato per contrastare la diffusione del Covid, garantendo al contempo cure adeguate alle persone fragili in corso di negativizzazione. La struttura è particolarmente indicata per questa attività, data la sua vicinanza a strutture sanitarie e alla possibilità di isolare completamente il nucleo dedicato rispetto al resto della struttura.

Per la realizzazione del nucleo Covid sono state utilizzate tutte le precauzioni necessarie per garantire in sicurezza l’applicazione delle norme per prevenire ogni forma di diffusione del contagi, rendendo del tutto indipendente e separata la parte di struttura a ciò dedicata, prevedendo la completa separazione degli spazi fisici e dell’impiantistica, compresa l’unità di trattamento aria; la totale autonomia del nucleo covid, predisponendo al suo interno anche gli spogliatoi per il personale, il magazzino dei materiali, le postazioni informatiche per garantire l’espletamento delle funzioni di back-office e la relazione con l’esterno tramite piattaforma per le videochiamate; la presenza di personale esclusivamente dedicato a questo servizio; percorsi distinti e dedicati per ogni necessità del nucleo (personale, fornitori, ecc.); una collaborazione continua e strutturata con l’Ausl Romagna per tutti gli aspetti necessari a garantire il corretto funzionamento del nucleo e la totale separazione rispetto alla restante parte della struttura.

Il nucleo dispone di personale attivo 24 ore su 24 e tutti gli operatori impegnati hanno svolto un ulteriore periodo di formazione con professionisti sanitari dell’Ausl: medici infettivologi, medici del dipartimento di sanità pubblica, infermieri esperti nel rischio infettivo per rafforzare la competenza e adeguare maggiormente i comportamenti alle misure di sicurezza e all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento