menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Numeri in crescita per 'Vini ad Arte': aumentano le aziende e i visitatori

Vini ad Arte, con la sua anteprima, chiude la 14esima edizione con numeri in forte crescita: + 20% di visitatori al Mic di Faenza e +16% di aziende partecipanti

Vini ad Arte, con la sua anteprima, chiude la 14esima edizione con numeri in forte crescita: + 20% di visitatori al Mic di Faenza e +16% di aziende partecipanti. Un successo frutto del lavoro, in termini di ricerca della qualità, dei produttori vinicoli romagnoli e del Consorzio Vini di Romagna, che supporta i soci e i produttori del territorio nella tutela e nella valorizzazione delle denominazioni romagnole.

"Un bilancio positivo su tutta la linea - commenta Giordano Zinzani, presidente del Consorzio Vini di Romagna - Ogni anno Vini ad Arte cresce nei numeri e nella qualità dei vini presentati. Non posso che sottolineare questo positivo miglioramento a livello di partecipazione e di organizzazione generale. Quest’anno in modo particolare è stato apprezzato il format innovativo con cui sono stati veicolati i contenuti del seminario introduttivo. Nuovi strumenti a servizio dei giornalisti e del pubblico partecipante. Un successo arrivato grazie soprattutto all’equilibrio dei vari momenti e alle sinergie create tra tutti i soggetti coinvolti. Un plauso quindi all’organizzazione tutta, alle cantine che ci hanno creduto e ai partner, perché hanno dato voce ad un territorio unico nelle sue eccellenze e peculiarità enogastronomiche, confermando Vini ad Arte un appuntamento enologico di riferimento per cogliere l’evoluzione in costante crescita della Romagna".

I lavori si sono aperti domenica mattina, nella cornice del Museo Internazionale delle Ceramiche, con il seminario introduttivo “Romagna Sangiovese: un carattere, diverse peculiarità territoriali”, in cui attraverso videoclip dedicate un produttore per sottozona presentava la propria con gli elementi che la caratterizzano, sottolineandone la nota dominante nei vini dell’annata 2016. Grande partecipazione anche per l’Anteprima del Romagna Sangiovese - era di scena la Riserva 2016 - che quest’anno ha contato 41 giornalisti della stampa di settore nazionale ed internazionale che si sono dedicati alla degustazione tecnica di circa 120 vini e alla scoperta del territorio attraverso un tour nelle aziende.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento