menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova gestione per la piscina: saranno impiegati anche i richiedenti asilo

La cooperativa che gestisce l'appalto relativo all'accoglienza dei richiedenti asilo e protezione internazionale ha infatti definito un accordo di sub-concessione con la Gym Tonic asd

A meno di due mesi dall'apertura stagionale, la piscina comunale di Casola Valsenio avrà un nuovo gestore. La "N.A. Coop. sociale", che a Casola Valsenio gestisce da anni l'appalto relativo all'accoglienza dei richiedenti asilo e protezione internazionale presso l'Albergo Corona, ha infatti definito un accordo di sub-concessione con la Gym Tonic asd. Il Comune di Casola Valsenio, attraverso il Servizi sport dell'Unione dei Comuni e dopo aver fatto le necessarie verifiche, ha concesso il nulla osta alla sub-concessione totale dell'impianto, visto anche l'avvicinarsi della stagione estiva, come previsto dal contratto in essere. Il nuovo gestore, appena sarà nelle facoltà, potrà aprire l'impianto sportivo e il locale commerciale annesso fino al termine della concessione del 31 dicembre 2019, ovvero fino all'individuazione del nuovo gestore tramite bando pubblico.

L'Amministrazione comunale di Casola Valsenio esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto. "Sono stati mesi intesi - spiega il sindaco - di contatti e trattative, da dicembre scorso, quando ricevemmo la richiesta di risoluzione anticipata del contratto da parte di Gymn Tonic, abbiamo attivato tutti i canali possibili per non perdere l'apertura estiva della piscina. Ringrazio la N.A. Soc. Coop. per aver creduto in questo progetto che intende portare avanti sia come servizio ricreativo alla cittadinanza sia come ampliamento dell'offerta formativa per i richiedenti asilo. Si tratta di una grande opportunità per Casola Valsenio, perché possiamo mantenere i nostri servizi e, allo stesso tempo, fare la nostra parte per migliorare ancora l'integrazione e il nostro senso civico cittadino. Sono contento di poter lasciare alla nuova amministrazione tutti i servizi in funzione, così da potersi concentrare fin da giugno nel nuovo bando per l'assegnazione futura dell'impianto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Torna l'iniziativa "Parliamo della mia salute": gli incontri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento