rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Faenza

Memorabilia, simulatori di gare e pit stop: a Faenza nasce la 'Motor Arena'

A Faenza nasce un nuovo progetto totale di valorizzazione regionale a livello turistico ed economico, che vedrà al suo interno anche un centro culturale e di edutainment per raccontare la storia del “motorsport made in Faenza”

A Faenza nasce un nuovo progetto totale di valorizzazione regionale a livello turistico ed economico, che vedrà al suo interno anche un centro culturale e di edutainment per raccontare la storia del “motorsport made in Faenza”. Prenderà vita così, nell’area a ridosso del casello autostradale di Faenza, in spazi messi a disposizione da Faenza Erre nell’area del Faenza Shopping Park, la “Motor Arena”, centro dinamico e altamente innovativo che grazie alla collaborazione tra partner pubblici e privati, esalterà la Motor Valley in tutte le sue sfaccettature. Motor Valley che, anche in questa parte della Regione Emilia-Romagna, vede alcuni tra i più famosi player italiani del settore moto e automotive.

L’innovativo progetto nasce grazie all’impegno del Comune di Faenza e di IF Tourism Company. Queste due realtà strategiche si uniscono ai principali protagonisti del mondo dei motori del territorio: Scuderia AlphaTauri, Gresini Racing, Autodromo di Imola, Gian Carlo Minardi. L’obiettivo condiviso da tutti i partner è quello di valorizzare l’indiscutibile saper fare di questa zona dell’Italia nel mondo dei motori. Una leadership riconosciuta a livello internazionale. Durante la presentazione del progetto, l’intesa è stata formalizzata con la firma di un protocollo tra i soggetti promotori che fissa la road map delle varie fasi di realizzazione di “Motor Arena”, con apertura prevista per il settembre 2023. Partner dell’iniziativa anche la Regione Emilia-Romagna e il Consorzio Con.Ami che sosterranno l’investimento e il Comune di Imola, per un progetto che nasce come perfetto completamento dell’offerta dell’Autodromo.

Questo imponente polo attrattivo dedicato alla passione del motorsport vivrà di experience uniche a livello internazionale. La nuova “Motor Arena” ospiterà esposizioni temporanee e permanenti di moto di ogni epoca, memorabilia, foto e video, eventi site-specific, tornei ed esibizioni di e-sport motoristici. Grazie ai simulatori sarà possibile provare l’emozione di una gara in pista, collegamenti e interazioni audio/video durante le dirette televisive di gare di Formula 1 e Moto GP, con speaker d’eccezione. Sarà possibile vivere l’esperienza di un cambio gomme e scoprire i segreti della vita dei box. La ricerca costante sui materiali e lo sviluppo tecnologico sono fondamentali in questo settore, tanto che una parte dell’experience sarà dedicata a un’area-laboratorio in cui verranno utilizzate le tecnologie all’avanguardia per l’interazione manuale. “Motor Arena” è un percorso inedito ed estremamente stimolante per tutti i sensi, che permetterà a singoli visitatori e ad aziende di concentrare in questo luogo momenti di divertimento, di scoperta, di formazione e di passione per le auto e le moto.

“La Motor Arena - spiega il sindaco Massimo Isola - è una grandissima opportunità per la nostra città. Si tratta di una tappa di un percorso più lungo sul quale lavoriamo da tempo e che riguarda il radicamento di Faenza nel sistema dell’Emilia Romagna sul tema dei motori e della velocità. La nostra regione infatti non solo ha un’eccellenza produttiva motoristica ma questa è un vero e proprio pezzo della sua identità. Motor Arena sarà una struttura che ci consentirà di valorizzare importanti aziende del territorio come la Scuderia AlphaTauri e il Team Gresini Racing che svolgono una funzione importantissima anche per la nostra città e che in quella sede potranno generare turismo, cultura e moltissimo interesse. In relazione alla Motor Valley dell’Emilia Romagna riteniamo importante lo strumento che sta per nascere a Faenza; questo avrà una funzione turistica, presentando al contempo le innovazioni tecnologiche delle realtà coinvolte e, non ultimo, potranno essere motivo di incontri. Sono convinto che la Motor Arena, nato dalla collaborazione di soggetti molto diversi e che ringrazio per il lungo lavoro di lavoro e ricerca, sarà una progettualità molto forte e che darà al territorio grandi risultati”.

“Voglio ringraziare -dice l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini - tutti i partner istituzionali e privati per il lavoro di squadra che oggi ci permette di presentare questo progetto di storia e innovazione tecnologica rilevante per tutto il territorio regionale. Perché se da una parte il Motor Arena sarà un polo attrattivo che promuoverà a livello nazionale e internazionale la cultura del motorsport ‘Made in Faenza’, dall’altra sarà un altro punto di riferimento per raccontare al mondo l’eccellenza di tutta la Motor Valley dell’Emilia-Romagna”.

“Ringrazio le aziende - sottolinea il vicesindaco con delega alle attività produttive, Andrea Fabbri - che hanno deciso di lavorare in sinergia per costruire questo progetto per il nostro territorio che finalmente ci permetterà di mettere a frutto, anche dal punto di vista turistico, tutto il potenziale e il know-how motoristico faentino dandoci la possibilità di entrare a pieno titolo nella Motor Valley”.

“Il progetto della Motor Arena, che presentiamo oggi e realizzeremo nei prossimi mesi - dice Manuela Rontini, consigliera regionale e presidente della Commissione Politiche economiche dell’Emilia Romagna - è un pezzo importante della Motor Valley dell’Emilia-Romagna e una grande opportunità per la nostra città, sia dal punto di vista economico che da quello turistico. Un luogo, all’ingresso dell’autostrada, dedicato al mondo delle due e quattro ruote, che proietta Faenza a livello internazionale grazie alle eccellenze sportive qui insediate. Desidero pertanto ringraziare tutti i soggetti, pubblici e privati, che hanno collaborato proficuamente per arrivare al risultato, in particolare il vicesindaco Andrea Fabbri, per la sua caparbietà nel raggiungerlo”. 

“Chi, come noi - sottolinea Gianfranco Montanari, Presidente Imola Faenza Tourism Company - ha lavorato in questi anni per migliorare le performances legate al prodotto motori, non può che essere estremamente soddisfatto pensando all’ulteriore salto di qualità rappresentato dalla creazione di un nuovo luogo fisico in grado di raccontare il territorio, i grandi marchi del motorsport, a rafforzare il brand Motor Valley, patrimonio regionale. Abbiamo avuto modo di toccare con mano proprio in questi giorni di che portata sia la ricaduta economica sul territorio, anche in termini di movimento turistico, legata agli eventi motoristici. Fare squadra e fare rete è un tema fondamentale. Se Imola ha un asset di rilevanza mondiale nell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, Faenza è sede di brand riconosciuti nel mondo quali Scuderia Alpha Tauri e Gresini Racing Team. Situazione ottimale per generare flussi turistici e business. Tutti ci stiamo confrontando sul turismo di domani, perché il viaggiatore avrà esigenze e aspettative sempre diverse. Una certezza è che i motori e il turismo che si sviluppa intorno ad esso è una costante e crescerà ancora”.

“In Scuderia AlphaTauri - sottolinea Fabio Roncasaglia, Direttore finanziario della Scuderia AlphaTauri - riteniamo che il motorsport sia un settore strategico per la crescita di un territorio, perché è capace di unire passione, tecnologia, innovazione, creatività e forti competenze tecniche in un efficace gioco di squadra. Non è un caso che Scuderia AlphaTauri abbia solide radici nel territorio Faentino, dove esistono storia, tradizione e competenze tecniche di alto livello nel mondo del motorsport e della ricerca tecnologica derivata dalle competizioni motoristiche, che sono riconosciute a livello nazionale e internazionale da più di 50 anni. Per questo, insieme alle altre aziende del territorio che operano nel motorsport, abbiamo accolto con piacere l’invito della Regione Emilia Romagna, del Comune di Faenza e degli Enti Locali a dare un contributo al progetto istituzionale che vedrà la nascita a Faenza di una Motor Arena. Siamo convinti che un luogo dedicato alla passione per il motorsport, che concentri in un unico spazio polifunzionale la possibilità di vedere da vicino la storia, l’attualità e il futuro del mondo dei motori, rappresenti un’occasione importante di promozione per il territorio, per le imprese e per tutta la comunità”.

“Quello che mi ha convinto a sposare il progetto MotorArena – dice Nadia Padovani Gresini, Team manager e proprietaria Gresini Racing - è il suo spirito innovativo, la possibilità di presentare contenuti ad alto valore tecnologico con modalità interattive e dinamiche. Sarà un modo per far conoscere più da vicino il mondo dei motori, facendo emergere anche la passione ed i valori sportivi e tecnici che Gresini Racing ha sperimentato e vissuto in 25 anni di attività. È quindi motivo di grande soddisfazione partecipare alla realizzazione di un luogo che consentirà a tutti coloro che verranno a visitarlo, di poter vivere in prima persona straordinarie racing experience”.

“Motor Arena - sottolinea Pietro Benvenuti, Direttore generale di Formula Imola - rappresenta una grande opportunità per comunicare quanto il territorio Imolese-Faentino rappresenti nel mondo dei motori a livello internazionale. Nel raggio di 15 chilometri si trovano un Team di F1, un Team di MotoGp ed un Autodromo, tre eccellenze che in nessuna altra parte del mondo esiste. Un’area in cui gli appassionati, le scuole, le aziende avranno modo di vivere delle esperienze che solo la Motor Arena sarà in grado di offrire. Si tratta di un progetto al quale abbiamo aderito con entusiasmo e al quale daremo tutto il nostro supporto”.

"La nostra - spiega invece Giancarlo Minardi, per Gear Srl - è una “Terra di motori” e Faenza è unica al mondo ad avere nel suo territorio due Team ai massimi livelli del Motor Sport. Alpha Tauri in F1 e Gresini Racing in MotoGP. Che dire, la massima espressione della tecnologia e la nascita di un indotto super professionale che fa parte a pieno titolo della capacità di ricerca, sviluppo e produzione della Motor Valley. Sono veramente felice che finalmente si sia messo in moto un progetto per far conoscere le eccellenze tecnologiche del territorio con queste due realtà a livello mondiale che faranno sicuramente da vetrina prestigiosissima. Permettete, in ultimo, di essere gratificato della possibilità di vedere in questa vetrina anche un po’ di passato “Minardi” a cui sono fortemente legato. Cito spesso che senza passato non c’è presente e ancor meno futuro, poter far conoscere un po’ della storia del processo di crescita di un tessuto tecnologico che oggi sottolineo è unico al mondo, mi fa molto piacere.

“Nell’ambito del progetto Motor Arena – dice Juan Pablo Marino, Amministratore Delegato di Faenza Erre - siamo onorati di mettere a disposizione gli spazi necessari per la realizzazione di un progetto unico in Italia e in Europa, in una location eccezionale, che permetterà di valorizzare al massimo le attività relativa al motorsport”.

“Il progetto Motor Arena – commentano il Presidente della Cna Territoriale di Ravenna Matteo Leoni e la Presidente della Cna Comunale di Faenza Cristina Griguolo - va nella giusta direzione e finalmente anche Faenza entra a pieno titolo nella Motor Valley, valorizzando così le eccellenze motoristiche del territorio, tra cui spiccano la scuderia Alfa Tauri ed il team Gresini. L’alleanza strategica con Imola e l’Autodromo, ora tornati protagonisti della scena motoristica grazie alla F1, ha dato sicuramente ulteriore accelerazione e slancio al progetto Motor Arena e ha confermato la bontà di questa collaborazione tra i due territori. Da tempo come Cna avanzavamo la proposta di creare un grande polo attrattivo per entrare nella Motor Valley e questa richiesta fatta al Sindaco Massimo Isola in campagna elettorale è stata esaudita, grazie ad un importante lavoro del Vice Sindaco Andrea Fabbri, che ringraziamo, insieme a tutti coloro che hanno reso possibile questa importante sinergia pubblico-privato. Creare un polo espositivo ed esperienziale legato ai motori è la scelta giusta in quanto gioca sulle leve attrattive legate alle passioni degli amanti delle 2 e 4 ruote e rappresenta un turismo nuovo per Faenza, che potrà quindi fare un passo deciso in chiave di attrazione turistica.”

“Inoltre valutiamo positivamente l’intenzione di riconvertire l’area commerciale ex “Le perle” con attività commerciali il più possibile specializzate e legate ai motori, così da non andare in concorrenza con il centro storico. Auspichiamo che questa operazione possa portare pubblico e turisti a visitare, oltre alla Motor Arena o l’autodromo, anche il territorio faentino circostante. Su questo bisognerà lavorare per creare collegamenti e prodotti turistici specifici che portino un indotto positivo al centro storico ed al territorio. Entrare nella Motor Valley – concludono Leoni e Griguolo - non solo ha un vantaggio in chiave turistica ma certamente anche di visibilità e promozione per le aziende del comparto motoristico e meccanico del territorio faentino, che conta circa 260 imprese tra dirette ed indotto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memorabilia, simulatori di gare e pit stop: a Faenza nasce la 'Motor Arena'

RavennaToday è in caricamento