Una nuova strumentazione medica all’Hospice grazie allo Ior

Si tratta di un visualizzatore ad infrarossi del letto venoso che, permetterà di individuare facilmente le vene dei pazienti, anche quando presentano una fragilità capillare e venosa

L’Istituto Oncologico Romagnolo ha donato all’Hospice “Villa Adalgisa” di Ravenna un Accuvein AV300, strumentazione medica all’avanguardia dal valore di quasi 10mila euro. Si tratta di un visualizzatore ad infrarossi del letto venoso che, permetterà di individuare facilmente le vene dei pazienti, anche quando presentano una fragilità capillare e venosa. L’obiettivo con questa dotazione è quello di creare meno disagio possibile ai pazienti, aumentando la loro qualità di vita e di cura. L'Istituto Oncologico Romagnolo, da sempre attento alla qualità di vita e al livello di cura dei pazienti in fase critica di malattia, ha continuamente sostenuto la rete di Hospice romagnoli, in particolare dell’Hospice “Villa Adalgisa”, nel quale il personale medico e i volontari dello Ior si prendono dei pazienti e dei loro famigliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Si tuffano in mare, vengono risucchiati dalle onde: tre vengono salvati, uno perde la vita

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Tragico incidente stradale in Campania: muore una donna ravennate

  • Michelle Hunziker dà la scossa all'estate di Cervia, in 500 per "Iron Ciapet"

Torna su
RavennaToday è in caricamento