Cronaca

Nuova vita all'ex Bagno dell'Esercito di Marina di Ravenna: in corsa otto progetti

L’intento dell’amministrazione comunale è che la nuova struttura sia pronta per la stagione estiva 2020

Il Comune ha approvato la graduatoria relativa alla procedura aperta per l'assegnazione della concessione demaniale marittima con finalità turistico-ricreativa relativa allo stabilimento balneare in precedenza gestito dall'Esercito italiano e il relativo tratto di spiaggia in viale delle Nazioni n. 420 a Marina di Ravenna.

Otto i progetti presentati, tutti giudicati idonei dalla commissione di valutazione sulla base di criteri indicativi della qualità ed eco-compatibilità del progetto di realizzazione del nuovo stabilimento (max 60 punti) e della valorizzazione dell'area e dell'offerta balneare (max 40 punti). Al termine dell'attività di valutazione la commissione ha formulato la graduatoria, che viene pubblicata per 15 giorni in attesa di eventuali osservazioni da parte degli interessati, così come previsto dal Codice della Navigazione. L'aggiudicazione provvisoria va alla RIFE s.r.l. di Ravenna, che ha totalizzato il punteggio di 81,36/100, fatto salvo l'esito positivo delle verifiche di legge, superate le quali si approverà l'aggiudicazione definitiva.

L’intento dell’amministrazione comunale è che la nuova struttura sia pronta per la stagione estiva 2020. Il nuovo assegnatario dovrà provvedere alla demolizione dello stabilimento e poi alla ricostruzione di un nuovo manufatto che dovrà risultare coerente con il progetto di riqualificazione dell’accessibilità e delle aree retrostanti gli stabilimenti balneari che interessa tutti i nove lidi ravennati, il cosiddetto Parco Marittimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita all'ex Bagno dell'Esercito di Marina di Ravenna: in corsa otto progetti

RavennaToday è in caricamento