Nuove telecamere di videosorveglianza, "ma solo in città": il caso arriva in Consiglio

"Perché telecamere solo in centro città e non nei lidi e nel forese?". E' quanto si chiede la capogruppo in consiglio comunale della lista civica La Pigna Veronica Verlicchi

"Perché telecamere solo in centro città e non nei lidi e nel forese?". E' quanto si chiede la capogruppo in consiglio comunale della lista civica La Pigna Veronica Verlicchi, che ha depositato un question time che martedì pomeriggio verrà discusso in consiglio comunale. "Il vicesindaco Fusignani ha annunciato il progetto di videosorveglianza del Comune di Ravenna da inoltrare alla Prefettura di Ravenna per la sua approvazione - spiega la consigliera di opposizione - Già da diversi mesi i consigli territoriali hanno comunicato alla giunta comunale l’indicazione ove installare le telecamere di videosorveglianza nel loro territorio e, in diverse occasioni pubbliche, Fusignani ha promesso l’installazione di telecamere su tutto il territorio comunale; telecamere che, tuttavia, sono state installate nella sola località di Sant’Antonio e a solo seguito di solleciti di questo gruppo consiliare che chiedeva di dare risposta affermativa alla petizione dei cittadini".

"A seguito di accesso agli atti, il progetto di videosorveglianza presentatomi e inoltrato per l’approvazione alla Prefettura di Ravenna prevede l’installazione di telecamere Targa System nella sola città di Ravenna, con esclusione totale del forese, dei lidi e delle zone produttive - prosegue Verlicchi - Inoltre delle telecamere e del potenziamento dell’illuminazione pubblica promessi nei giardini Speyer, in Viale Pallavicini, in viale Farini, in via Carducci, in via Monghini e in via San Giovanni Bosco non vi è alcuna presenza, così come non vi è nulla di quanto promesso relativamente alla presenza di telecamere nella Rocca Brancaleone, nel giardino Fagiolo di via Zalamella, nel forese, nei lidi e nelle zone produttive".

Per questo motivo la consigliera interroga il sindaco e la giunta municipale per sapere "per quale ragione il forese, i lidi e le zone artigianali e produttive sono escluse dal progetto triennale di videosorveglianza del territorio comunale; per quale motivo non sono state stanziate nel bilancio 2018 risorse adeguate per iniziare l’installazione delle telecamere di videosorveglianza nel territorio comunale; per quale ragione su una materia così sentita e delicata quale la sicurezza la proposta di patto per la sicurezza urbana e il progetto di videosorveglianza inoltrato alla Prefettura per l’approvazione non sia stato presentato al consiglio comunale di Ravenna, al fine di poter ricevere anche contribuiti e apporti migliorativi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Ennesimo scontro tra auto al solito incrocio di Fiumazzo. Anziano trasportato con l'elimedica al Bufalini

  • Il figlio è ubriaco e dà in escadescenza, la mamma chiama la Polizia: era ricercato per una condanna per tentato omicidio

Torna su
RavennaToday è in caricamento