menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro pazienti e due medici del Maria Cecilia Hospital positivi al Coronavirus

Il sindaco: "Faccio appello al buon senso di tutti i cittadini: restate in casa, uscite esclusivamente per estreme necessità"

Tra i dieci nuovi casi di Coronavirus nella provincia di Ravenna, altri quattro pazienti sono ricoverati al Maria Cecilia Hospital di Cotignola. La direzione dell'ospedale ha segnalato all'Ausl Romagna, nella giornata di mercoledì, quattro pazienti ricoverati la cui situazione necessitava di approfondimenti. L’esito dei tamponi effettuati, pervenuto nel primo pomeriggio di giovedì, ha confermato la positività dei pazienti al Coronavirus.

Si tratta di due uomini, un paziente di 80 anni della provincia di Ferrara ricoverato in Chirurgia Vascolare e uno di 84 anni della provincia di Ravenna ricoverato in Aritmologia, e di due donne di 69 e 88 anni – rispettivamente della provincia di Ferrara e Ravenna - ricoverate nel reparto del Piede Diabetico. I pazienti erano già stati precauzionalmente spostati in area separata dagli altri degenti, al fine di garantire la sicurezza e l’igienizzazione degli altri reparti. I pazienti non sono in terapia intensiva, e le loro condizioni sono stabili.

Il tampone effettuato mercoledì su un medico, già in quarantena domiciliare in via precauzionale dalla mattina del 6 marzo scorso, è risultato positivo. Un secondo operatore, che dal 3 marzo non frequenta la struttura ospedaliera, a seguito di una variazione delle condizioni di salute registrata quando si trovava già presso il proprio domicilio è stato sottoposto a tampone, che è risultato positivo.

Continua l’attività di gestione della sicurezza di utenti e personale ospedaliero al Maria Cecilia Hospital, che aveva già adottato tutte le disposizioni previste dalla normativa nazionale e regionale, compresa la creazione di un rigido Triage intraospedaliero all’ingresso con misurazione della temperatura tramite termometro ad infrarossi, anamnesi epidemiologica e clinica, oltre all’igienizzazione delle mani per utenti e personale sanitario. Tutte le aree e i reparti dell’ospedale sono sempre sottoposti a disinfezione e igienizzazione totale. Permane la disposizione di accesso di un solo visitatore per singolo paziente negli orari di visita. Non sono consentite le visite dei pazienti ricoverati nel reparto di Terapia intensiva.

"Faccio appello al buon senso di tutti i cittadini: restate in casa, uscite esclusivamente per estreme necessità”. Con queste parole il sindaco di Cotignola Luca Piovaccari interviene in merito all’emergenza coronavirus, dopo i nuovi casi riscontrati sul territorio comunale. La situazione è monitorata anche dall’amministrazione comunale, in stretta sinergia con il Dipartimento di sanità pubblica e la Direzione della clinica per dare corso immediatamente ai vari provvedimenti di quarantena volontaria. “In questi giorni stiamo vivendo una fase di progressive limitazioni imposte dai decreti, ma è evidente che serve uno sforzo in più - continua il sindaco - Per questo chiedo ai cittadini di fare tutti i sacrifici possibili per limitare le uscite allo stretto necessario. È un gesto per la tutela di noi stessi ma anche del prossimo, in quanto non sappiamo le conseguenze che può avere una nostra imprudenza su persone più deboli. Prima rallentiamo il contagio, prima torneremo alla nostra vita di sempre”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento