menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi collaboratori scolastici in Regione: a Ravenna il maggior numero di assunzioni

La procedura selettiva, che si è svolta su base provinciale, prevedeva un contingente regionale di 550 posti

Si è positivamente conclusa, con l’assunzione di 313 dipendenti con il profilo di collaboratore scolastico nelle istituzioni scolastiche ed educative statali dell’Emilia-Romagna, la procedura concorsuale finalizzata al reclutamento a tempo indeterminato di personale delle imprese di servizi di pulizia e ausiliari con almeno 10 anni di servizio svolto presso le scuole statali. La procedura selettiva, che si è svolta su base provinciale, prevedeva un contingente regionale di 550 posti, ripartito in proporzione ai posti accantonati (563) in applicazione al decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009, n. 119, unitamente all’indicazione del numero minimo di contratti a tempo pieno e al numero massimo di contratti a tempo parziale al 50%.

E’ Ravenna la provincia con il maggior numero di posti a bando e, di conseguenza, con il maggior numero di assunzioni, seguita poi da Bologna. Le operazioni del concorso hanno visto vive attivamente gli Uffici di Ambito Territoriale e le Istituzioni Scolastiche, coordinati dal personale della Direzione Generale. La presa in servizio di detto personale ha coinvolto 153 scuole, così ripartite nella tabella che segue.

tab1-4

Entro il 31 dicembre 2019, termine poi differito al 8 gennaio 2019, i candidati in possesso dei requisiti richiesti nel bando hanno presentato la domanda di partecipazione alla procedura in modalità telematica attraverso l’applicazione “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive”, presente sul sito del Miur, previo possesso delle credenziali Spid, o in alternativa, nell’area riservata Miur “Istanze on line (Polis)”. Il personale dell’Ufficio Scolastico Regionale, in collaborazione con il personale degli Uffici di Ambito Territoriale, ha provveduto alla verifica della veridicità delle dichiarazioni rilasciate dai partecipanti alla procedura. Le domande pervenute sono state 374. Il sistema automatizzato ha agevolato il compito delle commissioni preposte alla valutazione dei titoli culturali e professionali degli aspiranti. A seguire sono state redatte le graduatorie provinciali di merito, formulate sulla base del punteggio complessivo conseguito. Sono stati 327 i candidati inseriti in graduatoria, come riportato nella tabella che segue.

tab1-5

Al termine della procedura, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia- Romagna ha approvato le esclusioni dei candidati privi dei requisiti e le relative graduatorie di merito delle nove province della regione. Gli Uffici di Ambito Territoriale hanno convocato 327 aspiranti e conferito 317 proposte di contratto a tempo indeterminato agli aspiranti (in quanto sono pervenute 10 rinunce successivamente all’accettazione della proposta di individuazione), distinte in 310 proposte con contratto full-time e 7 proposte con contratto part-time.

tab1-6

Il 28 febbraio, gli esiti delle assegnazioni delle sedi di servizio per ogni provincia, per l’a.s. 2019/20, sono stati pubblicati sui siti istituzionali degli Uffici di Ambito Territoriale e sul sito dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna. Il 2 marzo le Istituzioni Scolastiche interessate hanno effettuato le operazioni di presa di servizio, registrando ulteriori 4 rinunce. Gli Uffici di Ambito Territoriale hanno poi comunicato alla Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale l’effettiva presa di servizio di tutti i candidati con relativa finalizzazione del contratto di assunzione. I dati finali relativi alle immissioni in ruolo effettuate e le relative prese di servizio sono contenute nella tabella.

tab1-7

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento