menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi orari per gli uffici del Municipio di Brisighella

Tra le novità nel decreto emanato dal sindaco è prevista l'introduzione dell' apertura pomeridiana nelle giornate di martedì e giovedì, che si aggiungerà alla tradizionale apertura del mattino

A partire da lunedì 4 novembre entreranno in vigore i nuovi orari relativi all'apertura e alla chiusura al pubblico degli uffici della Residenza municipale del comune di Brisighella. Il sindaco di Brisighella, Massimiliano Pederzoli, ha infatti disposto con proprio decreto la revisione degli orari di apertura degli uffici. Tra le novità nel decreto emanato dal sindaco è prevista l'introduzione dell' apertura pomeridiana nelle giornate di martedì e giovedì, che si aggiungerà alla tradizionale apertura del mattino.

I nuovi orari

Servizio Affari generali: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00; martedì pomeriggio dalle 15,30 alle 16,30.
Settore Territorio - Sportello Unico Edilizia: mercoledì e giovedì dalle 8,30 alle 13,00 su prenotazione on line; martedì senza
appuntamento dalle 14,30 alle 16,30.
Settore Lavori Pubblici: mercoledì dalle 8,30 alle 13,00; i restanti giorni -lunedi, martedì, giovedì e venerdi - su appuntamento, sempre
dalle 8,30 alle 13,00.
Servizio Tributi: dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30 - giovedi pomeriggio dalle 14,30 alle 16,00.
Settore Finanziario: dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30, giovedi pomeriggio dalle 14,30 alle 16,00 sempre previo appuntamento
telefonico;
Settore Servizi alla Comunità e Cultura : dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00 - martedì e giovedì dalle 14,30 alle 16,30.
Settore Polizia Municipale: martedì, mercoledì e sabato, dalle 7,00 alle 12,30;
Servizio Polifunzionale: l'orario è più articolato, per garantire la più ampia possibilità di accesso del pubblico, anche il giovedì pomeriggio
fino alle 19,00.

Lunedì e Venerdì: dalle ore 10.00 alle ore 13.00
Martedì: dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Mercoledì: dalle ore 8.30 alle ore 12.00
Giovedì: dalle ore 9.00 alle ore 12.00 cui si aggiunge il pomeriggio, dalle ore 16.00 alle ore 19.00
Sabato: dalle ore 9.00 alle ore 11.00.

Le reazioni

“Rimaniamo estremamente sorpresi: durante il Consiglio Comunale di lunedì sera, nelle comunicazioni del sindaco non si è fatto nessuno accenno alla modifica dell’orario di apertura al pubblico degli uffici di Brisighella. Forse speravano che nessuno se ne accorgesse, per trovarsi sabato mattina davanti alla porta chiusa del Comune”. Commenta così Angela Esposito, capogruppo della lista Insieme per Brisighella, il decreto del sindaco Pederzoli. "Chiudere il sabato mattina vuol dire penalizzare i cittadini che lavorano, in particolare fuori da Brisighella, che in caso di necessità dovranno chiedere dei permessi per recarsi a chiedere anche solo un certificato. Questa amministrazione parla continuamente dei “danni” arrecati dall’Unione della Romagna Faentina ai cittadini, ma i veri danni li producono decisioni come queste, dove gli interessi personali o di pochi prevalgono su quelli della popolazione. Mi chiedo se hanno pensato che con la possibilità di accedere agli uffici il sabato c’era anche gente che si affacciava nei negozi del centro storico: da domani saranno ancora più deserti. Decisioni come questa sono fuori dalla logica di avvicinamento alla comunità e alle esigenze delle persone che dovrebbero guidare le amministrazioni di ogni colore politico. A questo punto ci chiediamo: visto che il Comune il sabato mattina è chiuso, si può pensare a rendere piazza Marconi e via Naldi Pedonali?".

"A Brisighella abbiamo avuto un assaggio della cosiddetta “Rivoluzione Leghista”. Il sindaco Pederzoli, senza darne comunicazione preventiva, nemmeno un passaggio durante il Consiglio Comunale della sera prima, ha modificato l’apertura al pubblico degli uffici comunali, cancellando con Decreto l’apertura del sabato mattina - aggiungono Luca Samorì, Segretario Comunale di Brisighella Partito Democratico, e Luca Ortolani, Segretario Provinciale di Articolo Uno Ravenna - Siamo d’accordo con le riflessioni della capogruppo Esposito della lista Insieme per Brisighella: questo provvedimento penalizza ancora di più i tanti brisighellesi che lavorano fuori città e gli studenti, che troveranno ancora più difficile e meno pratico accedere ai servizi del Comune. Come volevasi dimostrare, non è l’Unione della Romagna Faentina l’origine di tutti i mali e i disservizi, ma una politica miope che va nella direzione contraria alle esigenze di una comunità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento