Nuovo asfalto sulla Reale, i lavori partono a settembre e dureranno due mesi

I lavori per il rifacimento del manto stradale di via Reale partiranno a settembre. Lo fa sapere Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna

I lavori per il rifacimento del manto stradale di via Reale partiranno a settembre. Lo fa sapere Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna che alcuni giorni fa ha presentato un'interrogazione al sindaco per evidenziare come “questo tratto della statale Adriatica sia diventato un impressionante sgangherato colabrodo, massacro ininterrotto, da Camerlona ad Alfonsine, di buche, crepe e spaccature, sul quale bestioni di ogni portata passano in mezzo alle case di giorno e di notte a tutta velocità, impedendo a chiunque, per il rumore scatenato, di riposare o dormire”.

“I numerosi avvallamenti del manto stradale, oltre a creare situazioni di grave pericolo – ricorda Ancisi  -  fanno sbandare i camion coi relativi rimorchi e tremare le case coi loro interni, creando grave disagio agli abitanti. I lavori di rifacimento della pavimentazione da parte dell’ANAS, promessi da mesi e annunciati inutilmente da ultimo per il 15 luglio, non hanno ancora dato segnali di avvio”.


Ora arriva la risposta dell'Anas al sindaco, in cui si mettono a fuoco le tempistiche:  è prevista la sottoscrizione del verbale consegna lavori per il 24 agosto e l’inizio delle lavorazioni a partire dal 1 settembre; le lavorazioni interessano la ripavimentazione della SS 16 nel tratto da Camerlona fino ad Argenta: sono previsti interventi in tratti saltuari, che interessano in prevalenza la viabilità posta all'interno dei centri abitati; sono previste la fresatura e la posa di conglomerato bituminoso di tipo semiaperto (binder) e di tipo chiuso (tappeto d'usura) per uno spessore totale variabile, a seconda dello stato di ammaloramento della pavimentazione, di 11- 6 cm. I tempi per completare le lavorazioni sono di 60 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenta Ancisi: “La campagna di stampa che abbiamo condotto a più riprese in questi giorni ha smosso dunque acque stagnanti. Si spera che questi impegni, finalmente messi per iscritto, siano ora rispettati, anche se si tratta pur sempre di interventi tampone, con prevedibile durata precaria”. Inoltre per il consigliere “bisogna fare gli ultimi due tratti della variante alla statale Adriatica nella provincia di Ravenna: quello tra Ravenna ed Alfonsine (km 15,9) e quello tra Taglio Corelli ed il ponte Bastia sul fiume Reno (km 16,5). Si completerebbe così la superstrada Ravenna-Ferrara, terminata da anni solo nella provincia di Ferrara. Sulla Reale resterebbe unicamente il traffico leggero. Per dirla breve e chiara, non c’è però santone del PD, tra Ravenna, Bologna e Roma, che abbia orecchi per intendere il pur assordante clamore che sale al cielo da questo inferno”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento