menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo bando per i contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro per lavoratori disabili

Per tutte le tipologie di beneficiari è previsto un tetto massimo di spesa pro-capite di 2mila euro annui, che saranno erogati quale rimborso diretto per le spese ammissibili effettivamente sostenute e debitamente documentate.

È stato pubblicato il nuovo avviso pubblico del Servizio sociale associato dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi per il riconoscimento di contributi per agevolare la mobilità casa-lavoro per le persone disabili, impossibilitate a conciliare gli orari di lavoro e i percorsi dei mezzi pubblici e che hanno bisogno di un trasporto personalizzato. Potranno farne richiesta persone con disabilità, parenti o colleghi che le accompagnano al lavoro, associazioni di volontariato che ne effettuano il trasporto. Il finanziamento regionale, trasferito al Comune di Ravenna, capofila del Servizio sociale associato, per il 2018 è di 15.140 euro di cui 4.500 riservati ad associazioni che effettuano trasporto di persone disabili con regolare contratto di lavoro. Per tutte le tipologie di beneficiari è previsto un tetto massimo di spesa pro-capite di 2mila euro annui, che saranno erogati quale rimborso diretto per le spese ammissibili effettivamente sostenute e debitamente documentate.

Le spese ammissibili al contributo, a titolo esemplificativo, sono quelle sostenute per il carburante del proprio veicolo o di un familiare; per il servizio taxi o privato personalizzato con conducente regolarmente retribuito ai sensi di legge; per l’acquisto o la modifica di ausili trasportatori adattati (ad esempio quadricicli, carrozzine elettriche, ecc.); per il carburante utilizzato per veicoli di proprietà di associazioni di volontariato a sostegno di persone disabili assunte con regolate contratto di lavoro. In presenza di un numero di richieste superiore alle risorse assegnate, il contributo potrà essere rideterminato in modo proporzionale, per consentire il soddisfacimento di tutte le richieste pervenute, in possesso dei requisiti previsti e documentate.

“Riproponiamo questo bando, dopo la positiva esperienza dell’anno scorso – afferma l’assessora ai Servizi sociali Valentina Morigi – che desidera contribuire ad attenuare il disagio per il trasferimento casa-lavoro di lavoratori svantaggiati. Perché riteniamo importante raggiungere una maggiore equità nei confronti delle persone con disabilità e riconoscere a loro e a chi provvede ad un servizio così utile e socialmente importante un aiuto economico”.

Le spese rimborsabili dovranno essere riferite solo all’anno 2018, con il riconoscimento anche dei costi già sostenuti in data antecedente al bando, purché riferiti all'anno 2018 e adeguatamente documentati. I contributi di questo bando non potranno essere cumulabili con altre agevolazioni erogate da soggetti pubblici o privati per il servizio di trasporto casa-lavoro.

Le richieste, redatte su apposito modulo (avviso e modulo sono scaricabili al seguente link https://bit.ly/2DnjsCi), vanno presentate entro le 12 del 28 febbraio 2019 per Ravenna allo sportello unico polifunzionale di viale Berlinguer 68 o alle sedi degli uffici territoriali decentrati (ex circoscrizioni); per Cervia a Cervia informa, viale Roma n. 33 e per Russi allo sportello sociale in via Trieste n.1.

Per informazioni: Ravenna 0544 482654-402598; Cervia 0544 979378; Russi 0544 580376

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento