rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Solarolo

Nominato il consiglio d’amministrazione della nuova Asp della Romagna Faentina

Il presidente eletto all’interno dello stesso Cda è Massimo Caroli; i due consiglieri sono Guido Mondini e Marisa Soglia

L’Assemblea dei Sindaci dell’Unione della Romagna Faentina giovedì scorso scorso, ha nominato i componenti del Consiglio d’amministrazione dell’Asp della Romagna Faentina. Il presidente eletto all’interno dello stesso Cda è Massimo Caroli; i due consiglieri sono Guido Mondini e Marisa Soglia. «Per definire queste scelte abbiamo seguito con trasparenza i criteri espressi dallo Statuto dell’Asp della Romagna Faentina, laddove si specifica che il Cda deve essere composto da tre membri scelti tra persone in possesso di un’adeguata, specifica e qualificata competenza ed esperienza tecnica ed amministrativa in materia di servizi alla persona, per studi compiuti, per funzioni disimpegnate presso aziende pubbliche o private, per uffici pubblici ricoperti», è la dichiarazione di Fabio Anconelli, sindaco di Solarolo, confermato Presidente dell’Assemblea dei Soci dell’Asp della Romagna Faentina dagli altri sindaci dell’Unione.

«Inoltre, il presidente e i consiglieri nominati, soprattutto in virtù delle loro esperienze professionali “sul campo” e per provenienza dai diversi territori dell’Unione, garantiscono un’adeguata conoscenza dei territori stessi e delle comunità ricompresi nel distretto socio-sanitario, coincidente con l’ambito territoriale di intervento della nuova Azienda. Conoscenza necessaria per avviare il processo di unificazione sostanziale, dopo quello formale, delle due preesistenti ASP, a cominciare dall’istituzione dei comitati comunali quali organi di rappresentanza territoriale degli utenti dei servizi e delle comunità». Anconelli ringrazia Giuseppe Toschi e Roberto Rinaldi Ceroni, ex presidenti delle due Asp del territorio faentino “Prendersi cura” e “Solidarietà Insieme”, che il 1° febbraio si sono unite facendo nascere la nuova ASP della Romagna Faentina. Il positivo lavoro svolto da loro e dai C.d.A. che hanno guidato in questi anni, ha consentito di creare i presupposti economici, finanziari e gestionali da cui parte la nuova realtà, che dovrà sviluppare azioni e progetti che diano risposte ai bisogni di oggi, nel mantenimento delle radici territoriali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nominato il consiglio d’amministrazione della nuova Asp della Romagna Faentina

RavennaToday è in caricamento