menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo giro di vite sugli alcolici a Cervia: vietato non solo consumarli, ma anche trasportarli di notte

E’ stato richiesto inoltre per inibire gli avventori la chiusura o bandellatura dalle ore 21 fino alle ore 06 di espositori, scaffalature e banchi frigo contenenti bevande alcoliche.

Una nuova ordinanza, la numero 28, è stata emanata dal Comune di Cervia per stringere sull’utilizzo di alcolici. Da venerdì 31 luglio è stata introdotto il divieto dalle ore 21 fino alle ore 6, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, il trasporto non professionale e la detenzione delle bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, suscettibili di essere destinate al consumo con qualsiasi modalità. Infatti i trasgressori saranno sanzionabili sia su veicoli privati, su mezzi pubblici, a piedi, su velocipedi e motocicli, anche se i contenuti alcolici sono riposti in borsoni o sacchi o altri contenitori, questo al fine di garantire il rispetto di tale disposizione. E’ stato per questo disposto il sommario controllo visivo delle persone e delle borse o di oggetti portati al seguito, da parte delle Forze di Polizia.

Inoltre per gli esercizi commerciali è vietata la vendita di bevande alcoliche di qualunque gradazione; tali attività sono consentite solo all'interno dei locali e delle aree, anche esterne, autorizzate o concesse per l'attività di somministrazione o consumo, individuate con assoluta chiarezza. E’ consentita la vendita per asporto fino alle 21 e fino alle 24 per il consumo non assistito sul posto; e fino alle 3 per la somministrazione nelle attività autorizzate. Si potranno bere alcolici solo all'interno dei locali e delle aree, anche esterne, autorizzate, individuate con assoluta chiarezza , cioè organizzate con tavoli o altri arredi. E’ stato richiesto inoltre per inibire gli avventori la chiusura o bandellatura dalle ore 21 fino alle ore 06 di espositori, scaffalature e banchi frigo contenenti bevande alcoliche.

Inoltre fino al 15 ottobre 2020, il costo delle prestazioni lavorative del personale di Polizia Locale impiegato in servizi di vigilanza organizzati in conseguenza dello svolgimento di eventi e serate organizzate e gestite da altri locali di pubblico spettacolo nel territorio comunale, per le quali si prevede l'afflusso di un numero elevato di persone con gravi rischi per la sicurezza e la salute pubblica, sono posti a carico del soggetto organizzatore.

Commenta il Sindaco Massimo Medri “In queste settimane si prevede un afflusso importante di turisti sulla nostra costa, per questo abbiamo deciso come Comune di Cervia in accordo con la Polizia Locale di questa città e della Provincia di Ravenna, oltre che di intensificare i controlli di inasprire l’ordinanza nei confronti di chi detiene e trasporta super alcolici in auto o negli zaini. Già più volte abbiamo visto situazioni in cui gli alcolici non erano acquistati sul posto ma trasportati direttamente da casa. Un operazione volta a disincentivare l’abuso di alcool. Per questo è stato anche deciso di incentivare il consumo al tavolo e solo nei luoghi deputati, disincentivando anche l’asporto. In questo primo weekend di controlli già diverse sono state le persone sanzionate e gli alcolici sequestrati, segno che stiamo agendo nella giusta direzione.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento